Pd, segnalazione al Prefetto per le mancate risposte del Comune

Due le pratiche nel mirino: i fondi per i centri estivi e il rifacimento del sovrappasso di Pegli

<Sono due le pratiche su cui il Comune di Genova non ha ancora dato modo all’opposizione di conoscere nel dettaglio le informazioni richieste – dice Cristina Lodi, capogruppo Pd in consiglio Comunale -. Si tratta dei finanziamenti per le realtà che organizzano i centri estivi, penalizzate la scorsa stagione dal Covid-19, e dell’appalto per i lavori di rifacimento del sovrappasso ferroviario di Pegli>.

Su questi due temi, la capogruppo del Pa ha inoltrato al Comune, tra fine settembre e i primi di ottobre, una formale richiesta di accesso agli atti. Ma ad oggi, spiega, non ha ricevuto alcuna risposta.

<Una mancanza di trasparenza che mia ha portato a segnalare l’accaduto al Prefetto di Genova, evidenziando il comportamento dell’amministrazione in questo caso contrario alle elementari regole dei rapporti tra maggioranza e minoranza, disciplinate dalla legge e dai regolamenti – dice Lodi -. Ritengo che tale atteggiamento non sia coerente al dettato normativo e regolamentare proprio dello status del consigliere comunale, e pertanto il Comune non ha adempiuto al rispetto della legge che prevede il rilascio di informazioni, atti e documenti richiesti dal consigliere, che ha diritto di accedere a tutte le informazioni necessarie a svolgere il proprio ruolo, fermo restando il vincolo del segreto d’ufficio, in relazione all’eventuale natura riservata degli atti o delle informazioni – commenta la capogruppo Lodi – . Ritengo doveroso da parte dell’amministrazione fare chiarezza su queste due tematiche. Nel caso dei centri estivi non mi risulta al momento siano stati erogati i fondi messi a disposizione e rendicontati dal Ministero per gli operatori. Vorrei quindi conoscere in modo formale la lista degli ambiti a cui sarebbero stati destinati dal Comune questi fondi, con trasparenza sia sui soggetti che sui criteri e sulle cifre erogate e la rendicontazione al Ministero. È la stessa trasparenza che chiedo in merito all’appalto per i lavori di rifacimento del sovrappasso ferroviario di Pegli>. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: