Liguria, il 66% di posti letto in area non critica occupati da pazienti Covid

L’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali segnala che la Liguria ha il 42% delle terapie intensive occupate (media nazionale 31%, primo livello di guardia al 30%) e il 66% di posti letto in area non critica occupata da pazienti Covid−19 (media nazionale 45%, primo livello di guardia al 40%, secondo e ultimo livello di guardia al 50%). Peggio di noi solo Lombardia, al 71%, e Piemonte, vicino al 100%.

L'”Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali” è un’agenzia governativa, ente pubblico non economico di rilievo nazionale, che svolge una funzione di supporto tecnico e operativo alle politiche di governo dei servizi sanitari di Stato e Regioni, attraverso attività di ricerca, monitoraggio, valutazione, formazione e innovazione.

Percentuale di posti letto di terapia intensiva occupata da pazienti Covid−19

La soglia del 30% per le terapie intensive è individuata dal decreto del Ministro della Salute del 30/4/2020.

Si segnala che i dati non tengono conto delle differenze nella composizione della popolazione (per sesso, età, fattori di rischio) o per gravità di sintomi e condizioni cliniche, che possono determinare una diversa propensione alla ospedalizzazione e/o ricovero in terapia intensiva.

Fonte dati:

  • Il numero di pazienti si riferisce alla pubblicazione giornaliera del Dipartimento di Protezione Civile su dati Ministero della Salute.
  • Il numero di posti letto si riferisce alla rilevazione periodica del Ministero della Salute aggiornati al 04 Novembre 2020 (dal flusso informativo corrente HSP al 14.02.2020 più il Cruscotto online “rilevazioni posti letto attivi giornalieri COVID-19”).

Percentuale di posti letto in area NON critica occupata da pazienti Covid−19

La soglia del 40% per le aree non critiche è individuata dal decreto del Ministro della Salute del 30/4/2020.

Per area non critica si intendono i posti letto di area medica afferenti alle specialità di malattie infettive, medicina generale e pneumologia. Il numero degli stessi fa riferimento ai dati trasmessi periodicamente dalle Regioni e dalle Province autonome di Trento e Bolzano al Ministero della Salute.

Si segnala che i dati non tengono conto delle differenze nella composizione della popolazione (per sesso, età, fattori di rischio) o per gravità di sintomi e condizioni cliniche, che possono determinare una diversa propensione alla ospedalizzazione e/o ricovero in terapia intensiva.

Fonte dati:

Il numero di pazienti si riferisce alla pubblicazione giornaliera del Dipartimento di Protezione Civile.

Il numero di posti letto si riferisce alla rilevazione periodica del Ministero della Salute aggiornati al 04 Novembre 2020 (dal flusso informativo corrente HSP al 14.02.2020 più il Cruscotto online “rilevazioni posti letto attiviOttobre 2020 giornalieri COVID-19”).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: