Busalla, prezzi del carburante alle stelle. L’allarme di Comune e consumatori

<I prezzi di diesel e benzina sono effettivamente più alti che sul resto del territorio. Questo fatto non appare facilmente spiegabile anche data la comodità di rifornimento per i benzinai del nostro comune che sono posti a poca distanza dal casello autostradale>

A Busalla il prezzo medio della benzina è alle stelle, per questa ragione l’Amministrazione comunale, per voce dell’assessore all’ambiente Francesca Tavella, insieme alle associazioni dei consumatori Adoc Liguria (che fa riferimento alla Uil) e Assoutenti, promuove un’indagine con l’obiettivo di calmierare i prezzi soprattutto in questo momento di crisi.
<In considerazione delle numerose segnalazioni pervenute al comune di Busalla, da parte dei cittadini, ho sottoposto all’attenzione dell’associazione dei consumatori l’andamento di prezzi della benzina e del diesel in Valle Scrivia – spiega l’assessore Tavella -. Dai dati che abbiamo rilevato emerge chiaramente che nel comune di Busalla, nonché nei comuni limitrofi di Savignone e Ronco Scrivia (località Borgo Fornari), i prezzi di diesel e benzina sono effettivamente più alti che sul resto del territorio. Questo fatto non appare facilmente spiegabile anche data la comodità di rifornimento per i benzinai del nostro comune che sono posti a poca distanza dal casello autostradale di Busalla>.
II comune di Busalla è situato al centro della Valle Scrivia, posizione favorevole per il notevole passaggio di mezzi. <Considerando questo fatto il rifornimento dovrebbe quindi godere di un ottimo mercato potenziale, forse anche maggiore rispetto ad altre località prese in esame – spiegano Emanuele Guastavino di Adoc e Furio Truzzi di Assoutenti – Chiederemo conto alle aziende, tramite le associazioni di categoria, come sia giustificabile un tale divario>.
Ecco alcuni dei prezzi self- service, rilevati direttamente dal Comune e dalle associazioni dei consumatori presso i distributori, la scorsa settimana in Valle Scrivia, a Genova ed in alcuni comuni della città metropolitana di Genova e di Savona, per un confronto diretto. 

Le associazioni dei consumatori, preso atto dell’anomalia registrata in Valle Scrivia, auspicano al più presto un incontro con le associazioni di categoria.L’assessore Tavella, in collaborazione con Adoc e Assoutenti, è pronta ad attivare le azioni più opportune per tutelare i cittadini in qualità di consumatori. Nel frattempo l’indagine continua.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: