Acquasola, due live tra i tavoli di “Gustiamo il Parco”

Il jazz di Marco Tindiglia e Masa Kamaguchi e le cover di Battisti reinterpretate in chiave jazz e funk di Unigezz

Stasera, 8 settembre, all’Acquasola, tra i tavoli dell’iniziativa dei ristoratori di Confesercenti “Gustiamo il parco”, il primo live è quello che vede le sei corde della chitarra e le quattro del contrabbasso incontrarsi, fondersi, per dare vita e spazio a un dialogo virtuoso, emozionale, in cui il jazz più profondo e i suoni più nuovi, moderni e recenti vanno a dare vita a un abbraccio a metà strada tra la tradizione e la sperimentazione. Conduttori di questo viaggio, sono Marco Tindiglia alla chitarra e Masa Kamaguchi al contrabbasso.
Genovese il primo – direttore artistico del Gezmataz Festival & Workshop – contrabbassista giapponese tra i più richiesti a livello europeo il secondo, daranno vita a uno spettacolo indimenticabile. 

Giovedì 10 settembre il secondo live porterà sul palco uno tra i più grandi musicisti della storia italiana. La “Unigezz” rende omaggio a Lucio Battisti in una chiave jazz e funk, decisamente, tutta nuova. <Questa idea nasce un anno fa in seguito al lancio della playlist su Spotify proprio del grande cantante romano – spiega il bassista Luca Battistini – L’occasione è stata unica>.
Il titolo è “Semplicemente Battisti” e ripercorre un periodo storico-musicale in cui jazz e il funk erano molto presenti in Italia.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è pubblicità-GQ-1.jpg
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 69A9D397-B6D8-4601-92B9-438B08A29CC1.jpeg
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: