San Martino, evento benefico con promozione sotto traccia di candidata della Lega

Il cantante inglese con padre italiano Jack Savoretti dona 30.000 all’ospedale. L’ufficio stampa del Policlinico diffonde immagini con l’assessore regionale uscente alla Sanità Sonia Viale. Nel comunicato l’artista (che, pur avendo origini anche italiane, è inglese e vive in Inghilterra) si spertica in lodi per la gestione regionale del Covid

La donazione deriva dalla vendita dei biglietti di “One Night in Portofino”, lo speciale concerto live in programma venerdì sera. Savoretti durante l’emergenza Covid si era già speso a favore del Policlinico. Ora, però, diventa testimonial della sanità regionale veicolo di propaganda per la candidata nelle liste della Lega alle prossime regionali che di quella sanità ha avuto responsabilità.

Il cantante anglo-italiano Jack Savoretti ha contribuitito al progetto #GenovaPerSanMartino, l’ormai celebre raccolta fondi nata per far fronte all’emergenza Coronavirus.

La sua immagine con il maxi assegno, consegnato oggi all’ospedale, è stata usata dall’ufficio stampa del nosocomio per veicolare anche l’immagine dell’assessore uscente alla Sanità Sonia Viale, che non risulta avere ruolo attivo nella donazione. Semplicemente, come l’assessore comunale alla Cultura Barbara Grosso (che però non è candidata e ha un ruolo “in corso”) compare nella foto che la comunicazione dell’ospedale si è affrettata a inviare. In piena campagna elettorale. Vero è che il San Martino è tecnicamente ente autonomo, ma è anche vero che è ospedale regionale.

Viale beneficerà di migliaia di condivisioni dell’articolo che sarà diffuso dai media, associata a un azione positiva (non sua, ma del cantante). Una bella pubblicità “a gratis” per una candidata, a discapito di tutti gli altri, anche quelli della sua stessa lista, approfittando in zona Cesarini del ruolo in scadenza.

Nel comunicato, Antonio Uccelli, Direttore Scientifico dell’Ospedale Policlinico San Martino, si affretta a commentare che <Jack Savoretti ancora una volta ci è vicino dimostrando l’attaccamento alla Regione>. Solo che così, scritta maiuscola, per “Regione” in Italiano si intende l’ente e non il territorio. Problemi di conoscenze ortografiche di chi ha scritto il comunicato o deliberata e sfrontata promozione?

Non bastasse, c’è il virgolettato di Savoretti nella nota, dove di legge: <Il San Martino mi è parso un esempio virtuoso di come la sanità qui in Liguria abbia risposto in maniera eccellente all’emergenza>. E se lo dice un cantante che vive in Inghilterra e presumibilmente là ha trascorso il lockdown sarà pur vero. O no?

In copertina: l’immagine inviata dall’ufficio stampa del San Martino. Si nota anche come il cantante venga lasciato un passo indietro, quasi non fosse lui ad aver versato i fondi con cui altri si fanno belli a favore di obiettivo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: