Genova nella morsa delle chiusure. Domani il flash mob “La Liguria si ferma”

Chiusa la barriera di Genova Ovest in ingresso, chiuso l’allacciamento A7/A12, coda di 4 km tra Bolzaneto e Busalla, chiusa la A26 per il disinnesco della bomba, raffica di caselli chiusi su A10 e A12.
Intanto l’associazione “Che l’inse” organizza per domani “La Liguria si ferma”. Intanto in A10, su un cambio di carreggiata, si rischia l’incidente – VIDEO

Un’auto arriva al bivio segnalato coi cartelli, il guidatore non sa cosa fare, si ferma e rischia il tamponamento


Il flash mob

<Perché è già ferma, e nessuno sa come intervenire, ma se non possiamo muoverci finisce tutto – si legge sull’evento Facebook -. I traffici dei porti si stanno spostando, il lavoro è impossibile: se non cambia la situazione prestissimo finisce davvero male. Dunque mettiamo da parte le polemiche e diamo un’immagine di unità: fermiamoci tutti mezz’ora lunedì 13 luglio dalle 10.00 almeno fino alle 10.30. Abbiamo tempo di prepararci, non è un grande sacrificio. Tutti i negozi con le serrande abbassate, le fabbriche e i porti che sospendono il lavoro, le persone che escono dalle case e convergono nella piazza principale della loro città o del loro paese. È uno sciopero generale. Facciamo vedere allo Stato che non ne possiamo più. Se non lo facciamo non succederà nulla. E continueremo ad affogare, ma non possiamo permettercelo: questa mobilitazione è una forma di rispetto verso chi c’è stato prima di noi e per dare un futuro a chi verrà dopo>.

La situazione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: