Giardini Buonvicini, in tre aggrediscono gli agenti. Arrestati

Ieri sera vi avevamo raccontato quanto ci era stato detto dagli abitanti della zona che avevano chiesto ausilio durante un rumoroso barbecue nei giardini della zona degli Angeli. Alla fine tre uomini sono finiti in manette perché hanno aggredito polizia Locale e di Stato. Ecco come è andata

Alla fine sono stati tre i cittadini ecuadoriani arrestati, di età compresa tra il 23 e i 44 anni. Sono accusati dei reati di minacce resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e denunciati inoltre per il rifiuto di dare indicazioni sull’identità personale e sanzionati anche per ubriachezza per la violazione della normativa di contenimento del Covi, per accensione fuochi e braci luogo pubblico, lordura suolo e disturbo della quiete pubblica.

I tre, che facevano parte di un gruppo di una trentina di connazionali che partecipavano a un barbecue con partita di pallone nel campetto dei giardini Buonvicini, erano completamente ubriachi e hanno ignorato i richiami fatti dagli agenti della Polizia locale inviata sul posto per gli schiamazzi e la musica ad alto volume. Sono arrivati a bloccandore anche fisicamente gli uomini del servizio serale della Polizia locale per impedirgli di compiere il loro dovere. Anche l’intervento del personale della polizia di Stato, chiamata per dare un ausilio, non sortiva l’effetto sperato, anzi gli operatori sono stati aggrediti con colpi e spintoni vedendosi costretti ad usare lo spray al peperoncino in dotazione per riportare i tre soggetti alla calma. L’intervento si è concluso con l’arresto dei tre esagitati

In copertina: foto d’archivio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: