Federmoda chiede di far slittare i saldi estivi e di cancellare le promozioni

L’associazione dei commercianti di abbigliamento Confcommercio chiede alla Regione di far slittare le vendite di fine stagione al 1º agosto

I negozi di moda sono gli ultimi a ripartire nonostante l’Inail ci abbia classificato come “a basso rischio”- dice Gianni Prazzoli, presidente Federmoda Liguria-. Questa decisione del Governo centrale ci ha colti come una doccia fredda perché era nostra convinzione che l’apertura dei negozi di abbigliamento per bambini fosse una prova generale per riaprire anche i restanti negozi del settore moda. Per questo motivo, dopo una consultazione presso i nostri associati sia regionale sia nazionale, abbiamo chiesto alla Regione Liguria di darci una mano a ripartire acconsentendo, in via eccezionale, per la stagione estiva 2020, ad abolire il divieto delle promozioni prima dei saldi e a spostare gli stessi al 1 agosto>.

<Appoggiamo pienamente la richiesta espressa dalla maggior parte dei nostri associati che hanno risposto al sondaggio – continua Manuela Carena, vice presidente Federmoda Genovaperché da una parte riporta l'”evento saldi”, che ha ancora una certa eco mediatica, a una data più vicina alla fine della stagione, quindi più naturale, ma nel contempo eliminando il divieto di organizzare promo all’interno dei negozi e destinate alla propria clientela abituale, dà la possibilità a ogni negoziante di gestire la propria situazione come meglio ritiene e di poter decidere in base all’andamento delle vendite che al momento é impossibile prevedere. Inoltre, chi riuscirà, avrà due mesi in cui marginalizzare a prezzo pieno, cosa di cui le nostre aziende hanno estrema necessità oggi più che mai. Attendiamo con fiducia che l’assessore regionale Andrea Benveduti risponda positivamente alla nostra richiesta>.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: