Covid, il fisico Del Re: “A Genova le morti sono 7-8 volte quelle comunicate ufficialmente”

<Tanti decessi non sono stati monitorati. A Genova, città di cui abbiamo i dati sull’eccesso della mortalità estratti dal sistema di sorveglianza SiSMG*, le morti supererebbero di 7-8 volte quelle comunicate ufficialmente>. Questo afferma lo scienziato in un’intervista firmata da Margherita De Bac sul Corriere della Sera

Daniele Del Re

L’articolo intero si può leggere sul Corriere della Sera. Daniele del Re, docente di fisica all’università Sapienza, in uno studio firmato assieme a Paolo Meridiani, ricercatore dell’istituto nazionale di fisica nucleare, pubblicato sul blog scientifico online Medium.com, indaga sui tempi del contagio. Cioè fa, con molta più scientificità e sull’intero territorio nazionale quello che abbiamo fatto noi in un articolo sulla mortalità del mese di marzo 2020 in relazione al coronavirus. I due fisici delle particelle usano le loro conoscenze in tema di statistica e le applicano agli studi demografici. Confrontano le morti giornaliere del 2020 con quelle degli anni precedenti. <Dalle tabelle emerge un eccesso di decessi da ascrivere al Covid-19> si legge nell’articolo del Corriere della Sera.
I dati analizzati sono quelli del SiSMG, Sistema di sorveglianza mortalità giornaliera del ministero della Salute.
Ne esce che, nella prima fase dell’epidemia, i decessi stimati risultano inferiori da 2 a 10 volte rispetto a quelli reali.
Poi c’è il “caso Genova” dove, secondo gli scienziati, i dati ufficialmente comunicati sarebbero inferiori di 7 o 8 volte rispetto a quelli reali.

Sotto: il nostro articolo di qualche giorno fa riguardante il confronto dei dati sulla mortalità del mese di marzo, condotto certamente con metodi più artigianali, ma che va nella stessa direzione del ben più preciso studio dei due fisici.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: