Rixi: “Prematuro parlare di aperture fino a quando non si azzereranno i contagi”

<Le misure di chiusura totale, fatti salvi i servizi di prima e stretta necessità, stanno dando i primi risultati e devono essere mantenute, implementando in modo forte e deciso la dotazione dei lavoratori in prima linea>

<L’economia e gli stili di vita dei liguri per i prossimi mesi saranno duramente condizionati dalla presenza del Covid-19. A oggi, non ci sono elementi scientifici che indichino una prossima fine dell’emergenza sanitaria – dice il deputato della Lega e commissario ligure del partito Edoardo Rixi-. Le misure di chiusura totale, fatti salvi i servizi di prima e stretta necessità, stanno dando i primi risultati e devono essere mantenute, implementando in modo forte e deciso la dotazione dei lavoratori in prima linea, a partire dalla sanità fino alla catena logistica di approvvigionamento merci, di mascherine e guanti protettivi. Parlare ora di aperture, seppur graduali, mi sembra prematuro almeno fino a quando non si arriverà a un numero vicino allo zero dell’aumento dei contagi quotidiani. Per evitare che la percezione collettiva dei rischi si allenti nei prossimi ponti di Pasqua e delle festività primaverili, meglio insistere sulla necessità di mantenere stili di vita responsabili, nessuno spostamento se non per gravi e seri motivi. Sul fronte economico, fino a che non sarà individuato un vaccino, è urgente pianificare misure di medio periodo, che accompagnino le aziende a una rimodulazione delle attività e delle produzioni che tengano conto del mutato scenario economico a livello mondiale”. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: