Capotreno aggredita a bordo alla stazione di Sestri Ponente. Ennesimo caso

Le segreterie regionali Filt CGIL, Fit CISL, Uiltrasporti, Fastmobilita, UGL taf e Orsa Ferrovie: <Ribadiamo le nostre richieste di rinforzare i posti Polfer lungo la linea e di intensificare i confronti con l’azienda per individuare le soluzioni più efficaci per contrastare il fenomeno delle aggressioni contro il personale di front line>

<Purtroppo siamo costretti a denunciare l’ennesima aggressione avvenuta ieri a danno di una lavoratrice dei trasporti durante il servizio di controllo biglietti a bordo di un treno regionale, aggredita nei pressi della stazione di Sestri Ponente – dicono i sindacati -. Esprimiamo la nostra solidarietà a Greta e a  tutti i lavoratori che come lei  hanno subito aggressioni fisiche e verbali nell’espletamento delle proprie mansioni a contatto diretto con il pubblico. Ribadiamo le nostre richieste di rinforzare i posti Polfer lungo la linea e di intensificare i confronti con l’azienda per individuare le soluzioni più efficaci per contrastare il fenomeno delle aggressioni contro il personale di front line. Siamo stanchi di dover ripetutamente diffondere comunicati di solidarietà senza ottenere risultati tangibili in termini di impegni concreti da parte di istituzioni e aziende. Terminato finalmente l’allarme del coronavirus, riteniamo imprescindibile riprendere urgentemente i tavoli sindacali territoriali a partire da quello sulla sicurezza degli equipaggi>.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: