Il traghetto Tanit lascia a terra aspiranti passeggeri provenienti da regioni-focolaio

È successo questo pomeriggio nel porto di Genova: rifiutato l’imbarco. La nave di Tunisia Ferries ora si sta dirigendo verso La Goulette, in Tunisia

Lasciate a terra persone provenienti dal Veneto e dalla Lombardia. La compagnia di navigazione tunisina Tunisia Ferries ha imposto un controllo sanitario all’imbarco nel porto di Genova, avvenuto questo pomeriggio. Ai passeggeri è stato sottoposto anche un questionario. È stato rifiutato l’imbarco a tutti coloro che provenivano dalle zone-focolaio del coronavirus.
La nave, che solitamente fa la spola tra Genova e Tunisi, sta facendo rotta ora verso La Goulette, una cittadina costiera della Tunisia situata a 10 km dalla capitale Tunisi, di cui costituisce l’avamporto. La cittadina ospitava un tempo una cospicua comunità italiana (che ha annoverato fra i suoi esponenti di spicco anche l’attrice Claudia Cardinale) che ha dato origine al quartiere ancor oggi denominato “Piccola Sicilia”. Ancora molti gli italiani che hanno rapporti con il porto del paese magrebino.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: