Bando Periferie, ecco tutti i cantieri aperti nella città metropolitana

Bando nazionale di rigenerazione urbana, 81% i lavori avviati nel 4º semestre. Il finanziamento del Governo per la Città metropolitana di Genova ammonta a 39.998.616 euro. Interventi anche sulle strade e anche sulle scuole di Genova capoluogo

Ecco come sono ripartiti:
*29.250.000 € per interventi a gestione diretta della Città Metropolitana di Genova.
*10.748.616 € per interventi a gestione diretta di 14 Comuni aderenti

Il Progetto, con il quale la Città Metropolitana di Genova ha risposto al bando nazionale, persegue l’obiettivo della riqualificazione dell’ambito periferico centro – occidentale del capoluogo genovese e degli ambiti periferici vallivi che da esso si dipartono verso il territorio della Provincia di Alessandria, principalmente in quello che viene definito come il “Corridoio Appenninico Centrale”.

Il Progetto si sviluppa per “assi territoriali periferici” che si collegano al progetto proposto dal Comune di Genova per lo stesso Bando, centrato su interventi di riqualificazione delle aree situate alla foce del torrente Polcevera ricomprese nei quartieri di Sampierdarena, Campasso e Certosa, e comprende l’estensione urbana genovese di ponente tra Sampierdarena e Voltri e i fondovalle urbani periferici dei torrenti Polcevera, Scrivia e Stura, con la rete della viabilità metropolitana che costituisce il “fil rouge” di collegamento per le aree urbane periferiche.

Gli assi, che corrispondono a direttrici territoriali, costituiscono gli ambiti funzionali del progetto, e sono:

Ambito Genova – Stura: direttrice Genova Voltri – Mele – Masone – Campoligure – Rossiglione – Tiglieto

Ambito Genova – Polcevera – Scrivia : direttrice Genova Sampierdarena – Genova Pontedecimo – Ceranesi – Campomorone – Serra Riccò – S. Olcese – Mignanego – Busalla – Ronco Scrivia – Isola del Cantone – Vobbia

Ad oggi gli impegni contrattualizzati da inizio progetto vedono più dei due terzi degli importi già impegnati, un terzo dei costi già realizzati e più di un quarto dei pagamenti già effettuati, con una forte accelerazione degli stessi proprio in quest’ultimo quarto semestre.

Dei 54 progetti approvati ben 11 sono completati ed in fase di collaudo, 3 nello stato finale dei lavori e 30 sono attualmente in esecuzione, solo 9 sono ancora nella fase di approvazione del progetto esecutivo ed uno è attualmente in gara di appalto.

Tra i lavori ultimati ricordiamo, per quanto concerne la Rete dei “Civic Center scolastici”, le opere al Liceo Gobetti di Sampierdarena ed al Calvino di Via Borzoli a Sestri Ponente, i molti progetti che hanno visto la conclusione dei lavori di risagomatura del piano viabile e di riqualificazione su tratti delle direttrici provinciali S.P. 2 di Sant’Olcese, S.P. 3 di Crocetta d’Orero, S.P. 43 della Torrazza, S.P. 8 di Vobbia, S.P. 11 di Valbrevenna, S.P. 35 dei Giovi e S.P. 456 del Turchino, il progetto pilota per lo sviluppo di un sistema di supporto alle decisioni per tempestivi interventi di manutenzione stradale in caso di ghiaccio sulle strade, senza dimenticare il completamento della riqualificazione del centro storico di Mele con la pavimentazione dell’ultimo tratto di viabilità interna e la riqualificazione naturalistica dell’intero compendio e completamento funzionale dell’area verde, attrezzata con destinazione sportiva, in località Fabio a Vobbia.

<Numeri importanti – dicono alla Città Metropolitana – che evidenziano una forte accelerazione dei lavori e dei cantieri aperti nell’ultimo periodo, ad oggi si registrano 44 lotti funzionali con lavori avviati pari all’81,48% del totale, realizzazioni volte al miglioramento ed aggiornamento delle strutture scolastiche già presenti in ambito urbano disagiato e nel territorio periferico delle Valli Genovesi, per innescare un processo più ampio di riqualificazione edilizia, urbanistica e di aggregazione sociale al fine di formare una comunità più integrata e consapevole>.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: