Annunci
Ultime notizie di cronaca

Tartaruga Azzannatrice nel canale di scarico della diga del Valnoci. Sequestrata dai Forestali

La specie è inserita nella lista degli animali considerati pericolosi per la pubblica incolumità e la detenzione è soggetta ad autorizzazione del Prefetto. Caccia a chi la ha abbandonata

Su segnalazione da parte dei guardiani della società Iren della diga del Lago del Valnoci, il personale della stazione Carabinieri Forestali di Montoggio è intervenuto per il recupero di una tartaruga di circa 5 chili rinvenuta nei pressi del canale di scarico della diga. Per le dimensioni e per le caratteristiche fisiche dell’animale, ipotizzata l’appartenenza alla specie Tartaruga Azzannatrice (Chelydra Serpentina), l’esemplare è stato prelevato e portato presso l’Acquario di Genova per una temporanea collocazione nonché per eventuali cure veterinarie. Questa specie è inserita nella lista degli animali considerati pericolosi per la pubblica incolumità e la detenzione è soggetta ad Autorizzazione del Prefetto. In una fase successiva, si è provveduto ad affidare la tartaruga ad un centro specializzato ed autorizzato al ricovero di animali È stata inoltrata alla Procura della Repubblica di Genova Comunicazione di Notizia di reato a carico di ignoti  per violazione all’art. 727 C.P. (maltrattamento – abbandono di animali)  e per violazione art. 6 della legge 150/92 (detenzione di animali considerati pericolosi per la pubblica incolumità).

Che cos’è la tartaruga azzannatrice

La Tartaruga Azzannatrice è carnivora ed è annoverata tra gli animali predatori. Un suo morso può staccare il dito di un umano adulto. È popolare per il suo morso e per la sua aggressività quando è fuori dall’acqua. La sua struttura ossea mascellare è simile a quella di un becco, grazie alla testa e al collo altamente mobili, la tartaruga riesce a eseguire un morso a scatto. È una delle tartarughe più grandi e aggressive: se nata in cattività, può raggiungere i venti chili e i 40 centimetri. Il suo carapace può arrivare aa misurare fino a 48 centimetri, anche se in media questi animali raggiunto i 25 centimetri. Il peso della testuggine può variare e va dai 4,5 ai 6 chilogrammi, ma alcuni esemplari allevati in cattività sono arrivati a pesare fino a 34 chili. 

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: