Annunci
Ultime notizie di cronaca

Un altro poliziotto penitenziario preso a pugni da detenuto a Marassi

Pagani (Uil Pa Polizia Penitenziaria): <Casi troppo frequenti. In sezioni più stringenti i detenuti che hanno aggredito i colleghi>

Oggi, alle ore 12 circa, un detenuto di origini magrebine, ristretto nel Centro Clinico al 1° piano ha aggredito con inaudita violenza un agente della Polizia Penitenziaria, con sputi e con pugni al volto causandogli evidenti ematomi.

Fabio Pagani

<L’aggressione – dice Fabio Pagani, segretario Uil Pa Polizia Penitenziaria – è stata improvvisa, il malcapitato poliziotto è stato tratto in salvo dai colleghi intervenuti, evitando conseguenze peggiori – trasportato al Pronto Soccorso del San Martino, è tutt’ora in cura. Il detenuto invece, in preda ad un vero e proprio raptus di violenza è stato prima portato in isolamento e poi è stato necessario il TSO. <Purtroppo episodi come quesI si ripetono con troppa frequenza – prosegue Pagani – di recente il Dipartimento dopo le sollecitazioni della UIL ha ribadito la necessità di allocazione dei detenuti responsabili di aggressioni agli agenti in sezioni più stringenti. Gli agenti devono poter lavorare in sicurezza e soprattutto necessitano di strumenti – aggiunge Pagani -. Non è assolutamente accettabile subire quotidianamente il malessere di detenuti violenti sia per motivi caratteriali sia motivi psichiatrici. Al poliziotto ferito va la solidarietà e la vicinanza della Uil>.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: