In centro storico raffica di scritte contro Garassino, Bucci e Salvini

Una serie di scritte contro l’assessore alla Sicurezza Stefano Garassino, il sindaco marco Bucci e il ministro dell’interno Matteo Salvini sono state fatte con la vernice nera sui muri del centro storico, nella zona delle Vigne. <Da fastidio il nuovo piano per migliorare il centro storico ma noi non ci spaventiamo e andiamo avanti> commenta Garassino.
Qui il piano per il centro storico che sarà avviato a giorni
Qui il piano del Comune e dell’Agenzia delle Entrate per scoprire gli affitti in nero nella città vecchia

Le scritte sono state individuate stamane dalla polizia locale del centro storico per la segnalazione alla Digos. È in corso il contatto di amministratori di caseggiati e Aster per la pulizia.

Qualcuno di idea politica opposta ha già anche “corretto” una delle scritte, “Salvini boia”, che è diventata “Saviano boia”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: