Ponte Morandi 

Altri pezzi del ponte portati dalla banchina Ansaldo al cantiere ovest

Stanotte altri pezzi del nuovo viadotto della Valpolcevera, larghi 10,5 metri, caricati su appositi carrelli stradali, sono stati portati dalla banchina di Ansaldo Energia al cantiere lungo l’asse: Via della Superba – via Tea Benedetti – via Renata Bianchi – via Perini – corso Perrone.

Il convoglio è stato scortati da otto pattuglie della Polizia Municipale e quattro macchine di supporto tecnico.

I conci

–  A Genova sono arrivati 9 elementi di acciaio, che hanno viaggiato accatastati in 3 gruppi

– 10,5×15 metri la grandezza di ciascun elemento

– 50 tonnellate circa, il peso di ciascun elemento (per le prossime spedizioni si attendono componenti anche più pesanti fino a 100 tonnellate)

– I conci in acciaio vengono realizzati negli stabilimenti Fincantieri di Castellammare di Stabia, a partire da lamiere piane, sulle quali si eseguono lavori di taglio, di saldatura e di modellatura, così da ottenere la forma finale che viene successivamente trasportata nel cantiere

– Ogni pezzo è stato sottoposto a un ciclo di protezione ad altissima durabilità e ha superato tutti i test qualitativi e artistici prima dell’imbarco. Gli elementi sono stati caricati sulla chiatta che li ha trasportati a Genova grazie a gru di grandi dimensioni disponibili nel cantiere campano

– Lo scarico a Genova è avvenuto utilizzando speciali carrelli modulari semoventi radiocomandati

– Nell’area di pre-assiemaggio allestita in cantiere, verrà montato l’impalcato, attraverso lavori di saldatura e bullonatura. Completate le attività di assiemaggio, ogni elemento viene varato in quota nella posizione finale. Una volta che questi sono in quota, vengono effettuati gli ultimi collegamenti.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: