Annunci
Ultime notizie di cronaca

Scontri e giornalista ferito, le reazioni

Riportiamo qui le reazioni di sindacati, associazioni e partiti politici che giungono in redazione

Roberto Traverso, sindacato di polizia Siap
Dopo il 2001 abbiamo lottato quasi vent’anni per dimostrare che i poliziotti genovesi lavorano in piazza con professionalità e rispettano chi protesta democraticamente e non vogliamo che questo patrimonio venga messo in discussione.
Ieri a Genova abbiamo avuto la conferma che la mediazione ad ogni costo con chi scende in piazza con ideologie che non riconoscono le regole costituzionali di qualsiasi colore, espone in modo inaccettabile i poliziotti genovesi e l’immagine della Polizia di Stato.
È vero che i comizi elettorali non possono essere vietati ma è altrettanto vero che se concretamente pericolosi per l’ordine pubblico possono essere autorizzati con prescrizioni restrittive anche di tipo logistico ambientale. Oggi in piazza c’era anche chi ha espresso pacificamente il proprio dissenso (Cgil, Anpi, ecc) e non si è verificato nessun problema di ordine pubblico. Mi associo al questore Vincenzo Ciarambino che ha rivolto le scuse rivolte al giornalista Stefano Origone per l’increscioso incidente subito.


 Mario Ghini, segretario generale Uil Liguria
La solidarietà della Uil Liguria va al giornalista di Repubblica, Stefano Origone, picchiato dalle forze dell’ordine durante la manifestazione antifasciasta che si è svolta oggi Genova  in occasione del comizio di Casa Pound. Ci preoccupa il clima di tensione che avanza man mano che si avvicina la scadenza elettorale del 26 maggio. È sbagliato alimentare tensioni sociali che creano – giocoforza- inutili e pericolose divisioni In questa città


Cisl Liguria e Genova

La Cisl Liguria e Genova esprimono solidarietà al giornalista di Repubblica edizione Genova, Stefano Origone, per l’episodio che lo ha visto coinvolto nel corso della manifestazione di ieri, mentre svolgeva il proprio lavoro. Al giornalista gli auguri di una pronta guarigione da parte di tutta la Cisl.
Le segreterie Cisl Liguria e Genova


Gruppo Lega Comune
Una volta ancora, oggi, il corteo degli anti-fascisti ha creato disagi e blocchi in tutto il centro città. Da parte di chi brandisce la bandiera della democrazia, non ci saremmo aspettati lanci di sassi verso le nostre Forze dell’Ordine, impegnate a mantenere in sicurezza, sia i manifestanti, che gli onesti cittadini. Esprimiamo solidarietà ai carabinieri e al giornalista di Repubblica, rimasti feriti duranti gli scontri nel regolare svolgimento del loro lavoro.


La Comune
Oggi pomeriggio durante la manifestazione antifascista contro il comizio di Casa Pound, la polizia ha caricato i manifestanti, Stefano Origone, cronista di Repubblica è stato colpito da manganellate, calci e pugni, ha due dita fratturate e contusioni in tutto il corpo. Altri manifestanti sono stati colpiti, un lavoratore del porto e un giovane dell’assemblea antifascista sono stati arrestati. Una manifestazione è tutt’ora in corso per chiederne il rilascio.
Denunciamo con forza questi attacchi e la repressione che colpisce chi vuole manifestare contro chi semina odio e razzismo come le forze neofasciste, galvanizzate dall’operato e dalle dichiarazioni di questo governo pentastellato e fascio leghista! Il comizio organizzato oggi da Casa Pound ha visto la partecipazione di qualche decina di persone, è stato letteralmente difeso dalle forze della polizia, cioè è stata garantita la libertà a chi inneggia al fascismo, all’omofobia, al razzismo!
I fatti di oggi devono far riflettere chi ha a cuore la nostra umanità, chi è solidale, antirazzista e antifascista sta reagendo! In tutto il paese di susseguono le manifestazioni di reazione al clima di odio e razzismo. Migliaia di striscioni contro Salvini a Milano, migliaia di manifestanti a Bologna, a Firenze, centinaia di presidi in solidarietà con l’insegnate sospesa perché i suoi studenti hanno paragonato le leggi razziali al decreto sicurezza di Salvini…
Siamo convinti che unendoci, come stiamo sperimentando nella costruzione del Forum indivisibili & solidali insieme a tante forze, associazioni e centri sociali, possiamo reagire e suscitare la fiducia a reagire di tante altre persone solidali, antifasciste e antirazziste!


Gruppo consiliare M5S a Palazzo Tursi
Il Gruppo esprime la propria solidarietà al giornalista di Repubblica Stefano Origone per la drammatica aggressione subita ieri mentre svolgeva il proprio lavoro. Un abbraccio a Stefano e un sollecito alle Autorità preposte perché indaghino a fondo su questo inqualificabile e gravissimo accadimento”, dichiarano i consiglieri commentando i disordini di ieri pomeriggio.


Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: