Boccadasse, cominciati i lavori di recupero

Al via ieri a Boccadasse i cantieri per riparare i danni dopo la mareggiata che, alla fine dell’ottobre scorso, ha devastato il borgo

I lavori sono stati finanziati con 1.500.000 di mutuo contratto dal Comune e “rifinanziato” dalla Regione con i fondi per l’emergenza. La mareggiata ha distrutto un muretto, lo scivolo utilizzato dai pescatori e la piazzetta a ridosso dello stesso muretto.

I gruppi i maggioranza del Municipio Medio Levante (Fratelli d’Italia, Lega Nord, Noi con l’Italia- Lista Musso, Forza Italia, Vince Genova,  avevano caldeggiato l’esecuzione dell’opera <in modo da rendere fruibile il sito entro la prossima primavera, ossia in coincidenza con l’avvio della stagione turistica> spiegando che <Il fedele ripristino della situazione precedente avrebbe anche l’indubbio pregio di rispettare i vincoli, in primis, paesaggistici, che insistono sul luogo senza significativamente appesantire l’iter amministrativo della ricostruzione>.

Oggi il via ai lavori è stato presentato sul posto dal sindaco Marco Bucci, dal presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e dall’assessore comunale a Lavori pubblici e manutenzioni Paolo Fanghella.

Dopo i lavori di somma urgenza e di messa in sicurezza per fronteggiare i danni causati dalla violenta mareggiata dello scorso ottobre, il borgo di pescatori caro a genovesi e turisti sarà quindi oggetto di una diffusa opera di riqualificazione che ne salvaguarderà l’eccezionale valore paesaggistico e culturale.

L’intervento, ideato dalla direzione Progettazione dell’assessorato comunale ai Lavori pubblici e manutenzioni, avrà un costo totale di 1.500.000 euro che saranno finanziati dalla Regione Liguria ed i cui oneri sono già stati anticipati dal Comune di Genova.

Seguendo le indicazioni riportate nello studio organico di insieme, numerosi saranno gli interventi che miglioreranno la fruibilità degli spazi esistenti preservando la delicatezza dei luoghi ed esaltandone l’aspetto estetico. Eccone i dettagli:

  • ripavimentazione dell’intera passeggiata a mare con lastre in pietra di arenaria disposta a corsi alternati di dimensioni diverse e ripristino delle pendenze per la discesa delle acque verso il mare grazie a feritoie collocate lungo il muretto;
  • rifacimento dell’impianto di smaltimento delle acque meteoriche su piazzale Bassano sostituendo caditoie e pozzetti di scarico e ottimizzandone il collegamento alla rete principale. I nuovi muretti di protezione laterali verranno inoltre dotati di barbacani per lo scolo e il deflusso dell’acqua in caso di mareggiata;
  • realizzazione di una passatoia amovibile e srotolabile con piano di calpestio in doghe di legno tropicale durevole spesse 20 millimetri per consentire anche ai disabili una migliore accessibilità alla spiaggia, la struttura avrà bordi arrotondati e scanalature antisdrucciolevoli;
  • realizzazione di un nuovo bagno per disabili e di uno spazio utilizzabile come spogliatoio al piano terra della Pro Loco di via Aurora 8, all’inizio della passeggiata di piazzale Bassano;
  • risistemazione della pavimentazione di piazza Nettuno rimuovendo l’attuale per poi ripristinare il sottofondo e riposizionare quella esistente in arenaria;
  • ripristino del cordolo di coronamento in mattoni pieni lungo il bordo esterno della spiaggia, attualmente degradato a causa del dilavamento; sarà realizzato alla stessa quota in continuità con il marciapiede esistente;
  • sistemazione della scala per l’accesso a piazzale Bassano dal belvedere Firpo con ripristino dei gradini in pietra e dell’intonaco sul lato esterno fronte mare;
  • ripristino dei muretti di protezione del fronte mare di piazzale Bassano nel tratto tra la spiaggia e la scogliera, saranno dotati di feritoie per il deflusso delle acque;
  • inoltre, in corrispondenza del tratto terminale del lato ovest della passeggiata, al posto del precedente muretto, si realizzerà un’ambientazione naturale con l’inserimento di massi in roccia stratificata (della stessa tipologia di quelli esistenti) che verranno modellati per creare una seduta. Questo intervento consentirà di mantenere intatto l’affaccio sul mare e di creare una connessione fluida e smussata tra gli scogli e la passeggiata.

«La straordinaria mareggiata dello scorso ottobre ha creato danni molto rilevanti per l’intero borgo di Boccadasse: oggi, grazie alla sempre proficua collaborazione tra Regione Liguria e Comune di Genova, avviamo interventi fondamentali per rimettere in ordine e garantire maggiore sicurezza al borgo. Dovremo subire il disagio di qualche cantiere ma il risultato finale sarà quello di una Boccadasse ancora più bella» ha detto il sindaco Marco Bucci.

«Dopo Voltri, oggi a Genova apre un altro cantiere per rimettere a posto un luogo simbolo della città. Boccadasse è uno dei nostri angoli più belli, conosciuti e amati da genovesi e turisti, una delle cartoline di Genova nel mondo – ha commentato il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti -. Anche qui purtroppo la mareggiata di fine ottobre scorso ha lasciato segni pesanti, come in tanti altri luoghi da Sarzana a Ventimiglia. Restituire questi luoghi di Boccadasse ai genovesi e ai turisti in vista dell’estate è un dovere ma anche motivo di orgoglio. Come abbiamo sempre fatto, in ogni momento, non ci siamo mai arresi di fronte alle difficoltà e ci siamo rimboccati le maniche per riportare il più rapidamente possibile ogni angolo di Liguria alla normalità e alla sua bellezza. Si tratta inoltre dell’ennesimo esempio di fruttuosa collaborazione istituzionale nell’interesse dei cittadini: i fondi per intervenire, infatti, sono interamente stanziati da Regione Liguria, ma anticipati dal Comune di Genova».

«L’Amministrazione comunale, riconoscendo il valore di Boccadasse e del suo ruolo turistico, ha ritenuto assolutamente necessario agire più rapidamente possibile per riportare il borgo al suo splendore – ha dichiarato l’assessore comunale ai Lavori pubblici e manutenzioni Paolo Fanghella -. Per far sì che tutto questo sia possibile prima dell’arrivo dell’estate, il Comune di Genova, che potrà contare sui finanziamenti che verranno erogati dalla Regione Liguria, ha anticipato gli oneri relativi alla realizzazione delle opere».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: