Annunci
Ultime notizie di cronaca

Ponti di primavera: Palazzo Spinola chiuso nei festivi, Palazzo Reale a mezzo servizio

Personale quasi dimezzato dai pensionamenti, turnover non coperto, mancato accordo coi sindacati per coprire le carenze con guardiani privati come gli scorsi anni. E il polo museale nazionale genovese affonda creando un grave danno anche alla città

La doccia fredda arriva dal comunicato inviato dai Musei statali della Liguria. A Pasquetta Palazzo Reale sarà chiuso e visibile (dalle 14 alle 19) solo la mostra La memoria della guerra. Antonio G. Santagata e la pittura murale del Novecento, inaugurata ieri. Peggio va alla straordinaria Galleria Nazionale di Palazzo Spinola: <chiusa il giorno di Pasqua, il Lunedì dell’Angelo, il 25 aprile e il 1° maggio 2019> recita il comunicato. Cioè: Palazzo Spinola resterà chiuso in tutti i giorni festivi dei ponti di primavera, un gravissimo danno per la città. Negli anni passati più di una volta nei festivi Palazzo reale è stato aperto perché l’allora direttore Serena Bertolucci (oggi direttore di Palazzo Reale) a deciso di fare il lavoro di custode e grazie al volontariato di alcuni dipendenti.
Il Ministero, invece, continua a tenere i musei in gravissimo sotto organico e il turnover non viene minimamente coperto. Un paese che vive di turismo culturale non ha la minima attenzione per i suoi musei, insomma, e pare non capire che così danneggia anche l’economia turistica.
Palazzo Reale e Palazzo Spinola, gestiti direttamente dal Ministero dei Beni culturali, ha in pianta organica 85 persone. Ce ne sono solo 53, il 63% di quelli che sarebbero necessari. Impossibile garantire le aperture per ovvie ragioni di sicurezza del patrimonio, anche perché molti dei custodi non sono più giovanissimi e in tanti hanno problemi di salute propri o dei familiari, per cui beneficiano della legge 104. Non c’è più un calendario stabile, i turisti arrivano e rischiano di trovare la porta del museo chiusa a Palazzo Spinola o parti del museo chiuse a Palazzo Reale dove, come recita il comunicato, a Pasquetta sarà visibile solo la mostra, ma non il museo. Nessuna soluzione arriva da Roma e si presume che in Italia non solo a Genova si verifichino situazioni simili. Ma la cultura e il turismo, a guardare i fatti, non sembrano tra le priorità di questo governo. Ma è da anni che l’andazzo è questo, anche se con le nuove ondate di pensionamenti la situazione è peggiorata. Perché il problema emerge solo adesso? Perché gli anni scorsi, grazie a trattative sindacali avviate per tempo, si raggiungevano accordi che permettevano di usare a Palazzo Spinola un servizio di guardianaggio privato. Stavolta si è arrivati a ridosso delle feste di Pasqua e il tentativo di trattativa lampo non è andato a buon fine, anche perché i sindacati dei lavoratori continuano a non vedere alcuna volontà governativa di risolvere il problema con delle assunzioni e dopo anni non si può più parlare di emergenza, ma di cronicità del disinteresse dell’Esecutivo.


Nella giornata di domenica 21 aprile 2019, giorno di Pasqua, il Museo di Palazzo Reale sarà aperto dalle ore 13.30 alle ore 19.00. La mostra La memoria della guerra. Antonio G. Santagata e la pittura murale del Novecento sarà visitabile dalle ore 14.00 alle ore 19.00.

Nella giornata del 1° maggio il Museo di Palazzo Reale sarà aperto al pubblico dalle 13.30 alle 19.00 e la mostra La memoria della guerra. Antonio G. Santagata e la pittura murale del Novecento sarà visitabile dalle 14.00 alle 19.00.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: