Le ultime notizie

La pm del Commercio nella sala scommesse di via Pastorino, mancano le distanze dai luoghi sensibili: sanzione e chiusura

Dovrà chiudere la sala scommesse di via Pasquale Pastorino 8/10/12 rosso, a Bolzaneto, sanzionata oggi dagli agenti di polizia municipale del reparto Commercio. La sala era regolarmente autorizzata da qualche anno, ma ha cambiato intestatario e con la nuova gestione ricade ora negli obblighi descritti all’articolo 2 della legge regionale numero 17 del 2012 che riguarda l’esercizio delle sale da gioco e il gioco lecito nei locali aperti al pubblico esattamente come se fosse una nuova apertura. Ecco l’articolo: <l’autorizzazione all’esercizio di cui all’articolo 1, ai sensi del regio decreto 18 giugno 1931, n. 773 (Approvazione del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza) e successive modificazioni ed integrazioni, non viene concessa nel caso di ubicazione in un raggio di 300 metri, misurati per la distanza pedonale più breve, da istituti scolastici di qualsiasi grado, luoghi di culto, impianti sportivi e centri giovanili o altri istituti frequentati principalmente da giovani o strutture residenziali o semiresidenziali operanti in ambito sanitario o socio–assistenziale ed inoltre strutture ricettive per categorie protette. L’autorizzazione viene concessa per cinque anni e ne può essere chiesto il rinnovo dopo la scadenza>. Stabilisce anche che per le autorizzazioni esistenti <il termine di cinque anni decorre all’entrata in vigore della legge>.
La sala scommesse in questione non è sufficientemente distante dai “luoghi sensibili” stabiliti dalla normativa regionale e ulteriormente inasprite dal regolamento comunale preparato dalla giunta Doria che include tra i punti da cui servono congrue distanze per l’autorizzazione anche, ad esempio, i bancomat. Al di là del passaggio di proprietà che interessa il caso specifico, tutte le licenze più vecchie della legge regionale dovranno essere riviste il prossimo anno e se i locali non avranno le distanze di sicurezza dovranno chiudere. A Bolzaneto, dopo la chiusura di altre due sale scommesse e la notifica dell’assenza di requisiti per quella di via Pastorino, non restano più sale scommesse e sale slot-Vlt. È questo il frutto della lotta alla ludopatia avviata sia con la legge regionale, firmata da Renzo Guccinelli (allora assessore alle attività produttive) e da quella comunale preparata dall’assessore alla legalità Elena Fiorini e dall’allora assessore al Commercio Francesco Oddone.

sala-scommesse-via-pastrorino-bolzaneto

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: