Annunci

Circonvenzione di incapace a Sestri, sorella e nipoti derubano anziano sacerdote

Lo hanno invitato a trascorrere un periodo di vacanza da loro ma appena sceso dall’aereo lo hanno portato in una banca di via Sestri dove gli hanno fatto aprire un conto cointestato con la sorella e ai quali i nipoti potevano accedere avendo la firma registrata. È stato derubato così un anziano sacerdote parzialmente incapace di intendere e di volere al quale sono stati sottratti dai parenti 560 mila euro. La famiglia aveva la disponibilità di altri 416 mila euro più altri 20 mila euro in titoli. L’uomo, 88 anni, è stato di fatto “preso in carico” dalla sorella e non ha dato più notizia di sé al resto della famiglia. Tutto è stato scoperto perché una cognata di Palermo si è rivolta alle forze di polizia visto che da mesi (il sacerdote era partito da Enna nel marzo scorso) non aveva notizia dell’anziano.
Il facoltoso sacerdote è stato a lungo cappellano di un ospedale siciliano e ha messo da parte i soldi per una vita. Pare che non abbia nemmeno contezza di che cifra avesse da parte.
La sorella “genovese” e i nipoti sono accusati di circonvenzione di incapace. Quando il sacerdote è arrivato nella nostra città abitava in una casa modesta, sempre nella delegazione di Sestri, ma grazie ai fondi sottratti all’anziano ha recentemente acquistato una casa di via Catalani dove anche l’anziano viveva. Attualmente è alloggiato in una casa del clero.
A ricostruire tutta la vicenda è stato il commissariato di polizia di Sestri Ponente.

Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana Partita Iva 02485610998 Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: