Piantagione “indoor” a Mignanego: nei guai due ragazzi di 21 e 15 anni

Coltivava Marijuana nella sua casa di Mignanego, una vera e propria piantagione “indoor” dotata di sistemi perfetti per la crescita delle piante. Ora però sono guai per il 21enne: le volanti della polizia lo hanno pizzicato, non solo, in casa c’era anche un minore di appena 15 annipianta 1

Aveva tutto il necessario per coltivare la marijuana e far crescere piante sane e rigogliose: impianto di areazione e filtraggio, sistema a tempo di lampade con emissione di luce bianca e viola, e così via. Sono state proprio queste ultime a tradire il 21enne che da un po’ di tempo era tenuto sotto controllo dalla polizia. Quella luce viola che filtrava dalle persiane aveva insospettito non poco gli agenti che, quando hanno fatto irruzione in casa, hanno trovato sette piante di ganja alte due metri, delle quali una già in essicatoio. I poliziotti hanno trovato anche marijuana già confezionata e appunti sulla coltivazione. Gli agenti però hanno trovato anche un quindicenne che passerà dei guai insieme al proprietario della piantagione. Entrambi i ragazzi sono stati denunciati per coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti, inoltre, il 21enne è stato anche denunciato per porto abusivo di arma: in casa aveva uno spray al peperoncino proibito.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: