Annunci
Ultime notizie di cronaca

Assegnati i Giardini Luzzati, vince la cordata col Teatro della Tosse

Sarà affidata alla “Giardini Luzzati Nuova Associazione”, capofila di un raggruppamento di soggetti qualificati (tra i quali il Teatro della Tosse), la concessione dei servizi sociali, culturali, sportivi e commerciali relativi all’area pubblica dei Giardini Emanuele Luzzati (compresi la sottostante piazza Mauro Rostagno”, il campetto sportivo e il parco archeologico).

Dopo la procedura di gara, lo scorso 19 luglio il Comune di Genova ha infatti individuato, per ora in maniera provvisoria in attesa del completamento delle procedure, il soggetto gestore dell’area pubblica.

Giardini Luzzati

L’aggiudicatario, in sede di gara, ha offerto al Comune un canone annuo complessivo pari a 76.600 euro, per l’utilizzo del campo sportivo attrezzato con docce e spogliatoi (per il quale è prevista anche un’attività volta a garantire l’inserimento delle fasce deboli e dei disabili nel mondo sportivo) e del bar-ristoro con annesso spazio all’aperto per tavolini e sedie.

La proposta comprende un’offerta di servizi per le esigenze di tutta l’utenza, con particolare attenzione alla socialità e all’aggregazione degli anziani, dei bambini, degli adolescenti e dei disabili, che potranno raggiungere i giardini (che si trovano in quota rispetto alla sottostante piazza delle Erbe) utilizzando un ascensore.

Nell’ambito del piano di riqualificazione e di valorizzazione culturale e sociale dell’area, l’aggiudicatario ha proposto un numero di interventi per migliorare e implementare le strutture già esistenti. Tra i più importanti, il rifacimento del manto erboso del campetto e la ristrutturazione dei locali annessi (docce e spogliatoi).

Inoltre sono previste molte attività di animazione e d’intrattenimento, di spettacoli teatrali e di musica, che animeranno l’area in concessione.

Le origini dei “Giardini Luzzati” sono antichissime, documentate dagli scavi archeologici condotti dalla Soprintendenza che ha portato alla luce i resti di un anfiteatro di epoca romana. Oggi il parco archeologico, grazie a un accordo tra Comune e Soprintendenza, è oggetto di un programma di gestione, valorizzazione e promozione che verrà attuate dal soggetto aggiudicatario della gara.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: