Annunci
Ultime notizie di cronaca

Cane massacrato a calci, il canile denuncia: “Per un errore potrebbe tornare al padrone”

Prima è stato pestato dal suo padrone in stato di alterazione e ora, dopo pochi mesi e tante cure, il cane rischia di essere restituito all’uomo che gli ha riservato il trattamento a base di calci. Vittima di botte e pasticci burocratici, un labrador che ora si trova nel canile municipale di Monte Contessa, la cui direzione promette battaglia. A costo di finire in un’aula di tribunale

cane violento picchia il cane alle erbe(Il padrone dell’animale che lo ha preso a calci e che ora potrebbe rientrarne in possesso)

di Michela Serra

La storia di questa povera bestiola è triste e dolorosa. Una vita fatta di botte, culminate in un pestaggio in piazza delle Erbe lo scorso novembre. Il suo padrone, un 50enne genovese, completamente ubriaco ha prima molestato gli avventori dei locali e poi si è avventato sul labrador, prendendolo a calci. Una scena che ha fatto inorridire i presenti che non hanno esitato a chiamare i soccorsi. E così sono arrivate le guardie zoofile, ma anche gli agenti di polizia, il cane è stato affidato alle cure della pubblica assistenza che gestisce il soccorso animali e l’uomo denunciato per maltrattamenti. Poco per volta il labrador si ristabilisce, le ferite guariscono e, piano piano, anche quelle interne si leniscono. È un bel cane, quello che ora si trova nel canile municipale di Monte Contessa. Un bel cane che adesso rischia di sprofondare nell’incubo e tornare a vivere nella casa di quel padrone che lo pestava. Tutto si spiega con un cavillo burocratico, una mancanza fatta probabilmente in buona fede (non dalla guardia ecozoofila), ma che rischia di rovinare di nuovo l’esistenza alla bestiola. La denuncia per maltrattamenti non basta: il cane doveva anche essere posto sotto sequestro, cosa che non è stata fatta. Ed è un guaio. Dal canile municipale però, annunciano battaglia. Non ci stanno a riconsegnare il labrador a un uomo che molto probabilmente potrebbe tornare a pestarlo, proprio ora che si è ripreso e che sta bene. Una “guerra” che probabilmente sarà combattuta dentro a un’aula di tribunale. Dal canile infatti hanno fatto sapere di essersi già affidati al loro avvocato, perché è impensabile che quella bestiola torni tra mani non sicure, invece che in quelle amorevoli di una famiglia che potrebbe decidere di adottarlo.

Ecco il filmato registrato il 7 novembre scorso da GenovaQuotidiana

Qui potete leggere il servizio del 7 novembre pubblicato da GenovaQuotidiana

Annunci

One thought on “Cane massacrato a calci, il canile denuncia: “Per un errore potrebbe tornare al padrone””

  1. PER BUONA PACE DI TUTTI GLI IGNORANTI L’ AUTO ERA IN REGOLA COSI ‘ COME IL SOTTOSCRITTO . E NON E’ FINITA QUI ‘ !!!!! PROMESSO !!!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: