Annunci
Ultime notizie di cronaca

La morte di Anna e Valentina, due indagati per omicidio stradale

A poche ore dai funerali delle due ragazze di Acquasanta morte sabato scorso in autostrada, si viene a sapere che ci sono due persone su cui la polizia autostradale di Alessandria (che è intervenuta per competenza territoriale) sta investigando

anna valentina

di Monica Di Carlo

Mentre Acquasanta aspetta le salme delle sue ragazze, Anna Parodi e Valentina Schenone, morte in seguito a un terribile incidente avvenuto sabato scorso, due persone sono state indagate come potenziali responsabili di omicidio stradale, la nuova fattispecie di reato introdotta il 23 marzo scorso. Si tratta dei conducenti dei due veicoli che hanno scontrato la Fiat Punto rossa delle giovani.

L'auto dell'incidente
Alla e Valentina vicino all ‘auto dell’incidente (Foto di Luca Traveni)

Secondo la ricostruzione dell’accaduto, Anna, che guidava ed è morta sul colpo, ha inchiodato davanti ad alcuni ostacoli che erano sulla carreggiata, oggetti persi da un camion che precedeva la vettura. Secondo le rilevazioni della polizia stradale di Alessandria non erano così grandi da danneggiare l’auto se ci fosse passata sopra, ma probabilmente Anna, non riuscendo a valutarne la grandezza, si è fermata. Un primo veicolo che stava sopraggiungendo è riuscito a evitare il tamponamento. Le due auto, però, si sono toccate e hanno entrambe riportato danni, anche se non seri. Il conducente del veicolo che era sopraggiunto (fermato poi qualche chilometro dopo) ha deciso di proseguire la propria marcia ed è quindi con ogni probabilità responsabile di omissione di soccorso. Perché mentre lui pestava il piede sull’acceleratore per allontanarsi, conscio di quanto stava accadendo alle sue spalle, da dietro sopraggiungeva la morte sotto forma di una enorme Bmw X6 che, pare, a fortissima velocità, andava a schiantarsi contro l’utilitaria delle due ragazze. Pare che l’autista del Suv non abbia nemmeno avuto il tempo di provare a frenare.

auto incidente
Toccherà ora alla magistratura stabilire se esistono responsabilità per aver stroncato quelle giovani vite e a chi debbano attribuirsi. Quando sono arrivati i soccorsi è stato difficile capire anche che macchina fosse quell’ammasso di lamiere che imprigionavano i corpi di Anna e Valentina. Per tirarle fuori i vigili del fuoco hanno dovuto lavorare a lungo in mezzo al sangue che aveva ormai coperto tutto l’abitacolo. L’urto è stato così violento che i bagagli sono stati sbalzati fuori dall’abitacolo a decine di metri.
L’incidente è avvenuto all’altezza di Piacenza, sull’autostrada A21, poco prima del bivio per l’A1. Quella mattina le due erano partite presto, tanto che alle 6.30 erano già in quel primo lembo di Lombardia dove hanno trovato la morte, proprio sulla strada che avrebbe dovuto condurre Anna (23 anni) e Valentina (26) verso la loro prima vacanza estiva assieme, verso la riviera romagnola, scelta perché lì hanno trovato un campeggio che accetta i cani. Con la coppia, in direzione di Rimini, viaggiavano i due quattrozampe di famiglia, Axel e Akira, anche loro morti sul colpo. Valentina ha riportato gravissime ferite, tra le quali un trauma cranico. Trasportata all’ospedale di Parma in elicottero, è stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico per tentare di risolvere l’emorragia, ma è stato tutto inutile. Prima i medici l’hanno vista scivolare nella morte cerebrale, poi non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

cani incidente stradale axel e akira(Axel e Akira)

Anna e Valentina erano fidanzate ufficialmente dal 21 gennaio scorso, quando le due hanno pubblicato l’evento sulla loro bacheca Facebook. Il post viene commentato dagli amici con entusiasmo: tutti erano contenti di quella storia d’amore tra due persone solari, allegre, positive, benvolute da tutti. Le ragazze lavoravano entrambe all’Acquasanta: Valentina alle Terme, Anna in un bar che gestiva insieme ai genitori. Ormai vivevano assieme da qualche tempo e si scambiavano dichiarazioni attraverso i social.

ledueragazze

I loro occhi sprizzano felicità in ogni foto, ogni sorriso racconta di un momento felice e sereno. Doveva essere una vacanza d’amore e di allegria quella per la quale sono partite sabato, è stato un breve viaggio interrotto dalla morte dal quale faranno ritorno insieme Anna e Valentina. Stasera le loro bare arriveranno all’Acquasanta dove saranno disposte in una stanza accanto al santuario dove, dopo le 20, sarà recitato il rosario e dove domattina, alle 9,30, saranno celebrati i funerali. Un’amica scrive sulla bacheca Facebook di Valentina: <Eravate una bella coppia e ora lo sarete per sempre! ❤ buon viaggio>. Certo è che la giovane vita spezzata di Valentina finisce con un gesto d’amore: i genitori hanno deciso di donare gli organi.

©GenovaQuotidiana. Alcuni diritti riservati

Annunci

One thought on “La morte di Anna e Valentina, due indagati per omicidio stradale”

  1. Mi sembra ieri…..sono passata di li quella mattina andavo anche io via x qualche giorno….poi coda tanta coda……poi gli addetti al traffico ci fecero uscire dall’autostrada….ed ecco un suv in mezzo alla corsia di sorpasso…e poco più avanti lamiere accartocciate di un auto che non si riconosceva…e un telo bianco…..e li dentro…..una persona morta….non mi passa quell’immagine….arrivati a destino…..mi sono informata su cosa poteva essere successo….e il resto è tutto scritto…… Riposate in pace ragazze e con voi i Vs. Cagnolini……🐾

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: