Sembrava fosse amore e invece era eroina. I cc arrestano un marocchino che ha ferito un connazionale

pronto soccorso GallieraSecondo la versione dei contendenti si è trattato di una baruffa per questioni di cuore. Ferito e feritore, infatti, corteggerebbero la stessa donna, una prostituta marocchina.
Entrambi, però, gravitano nel mondo dello spaccio ed è quindi molto probabile che più che di amore si tratti di soldi, hashis ed eroina.  Ad avere la peggio è stato un trentaduenne, anche lui proveniente dal Marocco, che ha denunciato alla stazione dei carabinieri della Maddalena che il 24 febbraio scorso sarebbe stato aggredito da uno sconosciuto armato di coltello che gli sferrava un fendente alla mano sinistra, ferendolo e dandosi poi alla fuga. L’uomo, trasportato presso locale ospedale “Galliera”, è stato ricoverato, con una prima prognosi di 30 giorni e subirà nei prossimi giorni un intervento chirurgico.
I carabinieri della Maddalena hanno indagato e ieri hanno fermato un altro marocchino di 24 anni di fatto domiciliato in via della Maddalena, pregiudicato come il ferito. I miltari dell’Arma hanno trovato a casa sua un pugnale della lunghezza complessiva di 36 centimetri, utilizzato per l’aggressione, che è stato sequestrato. Sono in corso le indagini in corso per stabilire il movente che, però, sembra pià legato al traffico di droga che a gelosia. Il ragazzo fermato è stato portatoin carcere a Marassi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: