Cultura Senza categoria Storia 

“I nostri nonni nella Grande Guerra”, domani l’inaugurazione della mostra al Museo Navale di Pegli

 

12367022_10208515094584347_21732005_nDi Diego Curcio

Raccontare la Grande Guerra aprendo i cassetti dei ricordi. Tirando fuori dagli armadi e dalle cantine tesori nascosti e unici che fanno parte, non solo della Storia con la S maiuscola, ma anche di quella personale di ciascuno di noi. Si chiama “I nostri nonni nella Grande Guerra”, la mostra allestita nella loggia e nelle sale del Museo Navale di Pegli in piazza Bonavino, che verrà inaugurata domani mattina alle 10,30. Un’esposizione unica e irripetibile – curata dal Cup (Centro universitario del ponente) insieme ad Associazioni Arma e grazie al contributo di alcuni privati cittadini – che raccoglie cimeli, lettere, medaglie, album, fotografie e oggetti di ogni tipo sulla Grande Guerra del 1915-18. Un vero e proprio tesoro nascosto che torna alla luce e che mette in fila i ricordi di uno dei conflitti più sanguinosi e terribili del secolo scorso. La mostra, realizzata per i cento anni dell’entrata in guerra dell’Italia, è un libro aperto nel nostro passato recente e rappresenta un contributo fondamentale per conoscere e capire l’impatto che la Grande Guerra ha avuto non solo sui tanti italiani mandati a morire al fronte, ma anche sulle loro famiglie e i loro affetti. L’esposizione al Museo Navale di Pegli resterà aperta fino al 20 dicembre prossimo (quindi bisogna affrettarsi per non perderla) e si potrà visitare dal martedì al venerdì dalle 9,30 alle 13, il sabato dalle 10 alle 18 e la domenica dalle 10 alle 13. Sabato 19 e domenica 20 dicembre alle 10 sono in programma due visite guidate. Mentre sempre sabato 19, ma al pomeriggio, alle 15,30, ci sarà l’incontro “A cento anni dalla Grande Guerra”, con relatori Luciano Repetto e Domenico Saguato.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: