Annunci

I 70 anni di Ascom: “Dal 1945 diamo voce alle imprese: nel nostro passato c’è un grande futuro”

 

20131008190157-Ascom-700x237

Dalla guerra ad oggi ha assistito e preso parte attiva alla storia della città, assumendo un ruolo sempre più concreto.  Domenica Ascom Confcommercio Genova, l’associazione di categoria con più iscritti a Genova, festeggerà il suo settantesimo compleanno. L’appuntamento è per le 10 ai Magazzini del Cotone.

<Sarà un’occasione di festa ma anche di riflessione, per fare il punto su come Ascom Confcommercio Genova, costituitasi l’8 ottobre 1945, in oltre settant’anni ha dato voce alle imprese della Provincia di Genova e come, in questo glorioso passato, ci siano tutti i presupposti di un grande futuro – dixono all’associazione -. Al terziario tradizionale che costituisce la roccaforte originaria dell’Ascom, nel corso degli anni abbiamo aggiunto le più importanti realtà del settore turistico, marittimo, portuale e logistico, dei trasporti, del commercio estero, nonché il mondo dei servizi, delle professioni e del lavoro autonomo, andando così a rappresentare il maggior numero di imprese e addetti della provincia di Genova. Il bilancio che possiamo fare oggi, nonostante il perdurare della crisi economica, è più che soddisfacente: attualmente in Ascom Confcommercio sono costituiti 91 sindacati ed associazioni di settore che impegnano 825 imprenditori come componenti dei Consigli Direttivi: il nostro prezioso patrimonio di dirigenti che con il loro volontariato hanno reso grande la nostra Associazione. Ascom Confcommercio rappresenta oltre quindicimila imprese che impiegano quarantamila dipendenti. L’operazione dei Civ, Centri integrati di via, ci consente di mantenere sul territorio legami strettissimi che vedono in oltre 45 Consorzi più di 2000 imprese consorziate e altri 200 dirigenti che con il loro volontariato presidiano il territorio>.

 <Il settantennale Ascom Confcommercio sarà sicuramente  una festa per  le imprese associate,  ma riteniamo sia  anche un evento di grande rilievo  politico economico e sociale – dice Paolo Odone, presidente di Ascom Confcommercio Genova -.  Infatti al terziario tradizionale che costituisce  la roccaforte originaria  di Ascom Confcommercio,   nel corso degli anni abbiamo aggiunto  le più importanti realtà del settore  turistico, marittimo, portuale e logistico, dei trasporti, del commercio estero, nonché il mondo  dei servizi, delle professioni e del lavoro autonomo, andando  così a rappresentare il maggior numero di imprese e addetti della provincia  di Genova. Attualmente in   Ascom Confcommercio sono costituiti 91 Sindacati ed Associazioni di settore che impegnano oltre 800 imprenditori  come componenti dei Consigli Direttivi: il nostro prezioso patrimonio  di dirigenti  che con il loro volontariato hanno reso grande la nostra Associazione. Ascom Confcommercio  dà voce ad oltre  quindicimila imprese  che impiegano  quarantamila dipendenti>.

 <I nostri sindacati ed associazioni rappresentano tutti i comparti dell’economia   a partire dai  nostri amici storici dettaglianti alimentari,   fino  ad Alce , Assagenti, Spediporto, Fai, Albergatori,  Anaci – amministratori condominiali, Anaste case di cura,  Federfarma -contdone -. L’associaizone  è radicata e vitale in tutta la provincia dove sono presenti le delegazioni di Sestri Ponente, Arenzano, Chiavari, Rapallo, Recco, Camogli, Santa Margherita Ligure- Portofino, Sestri Levante. L’operazione dei CIV  – Centri integrati di Via –  consente  ad Ascom Confcommercio di mantenere  sul territorio legami  strettissimi che vedono  in oltre 45  Consorzi  più di 2000   imprese consorziate  ed altri 200 dirigenti   che con il loro volontariato presidiano il territorio. Quindi oltre 1000 dirigenti che svolgono attività di volontariato a favore dei colleghi e dell’ economia del territorio. Attraverso il nostro Centro di Formazione Iscot Liguria e le società del Gruppo Ascom: Ascom Servizi e Terservizi offriamo alle imprese una vasta gamma di servizi, oltre alla tutela sindacale che è da sempre la ragione di esistere dell’Ascom Confcommercio. Ascom Confcommercio di Genova inoltre è si vanta  di avere tra i propri associati moltissime  imprese storiche  che  si trovano  in palazzi antichi,  possiedono   arredi  e   documenti d’epoca ed oggi fanno parte  dell’attrattiva  turistica della nostra città, infatti andare a fare acquisti  sapendo di visitare botteghe legate alla tradizione genovese è un’esperienza unica che certamente  si diversifica dal normale fare shopping. Siamo orgogliosi di affermare che  tra i nostri associati un centinaio, ancora in attività, hanno assistito alla costituzione dell’associazione e vi hanno aderito fin da subito, facendone parte da ormai 70 anni: la loro fiducia ed amicizia verranno premiate il giorno 22 novembre, insieme a quelle di altre aziende associate con anzianità associativa di 30, 40, 50 e 60 anni>.

Le aziende “fedeli” riceveranno tutte  un prezioso elaborato artistico originale, realizzato  per l’occasione, dal maestro Piergiorgio Colombara che rappresenta la professionalità,  l’esperienza e la passione che hanno caratterizzato il lavoro delle imprese e la loro importanza nell’economia genovese  e l’impegno  dell’Ascom Confcommercio di Genova dal 1945 ad oggi.

“Ascom Confcommercio:  dal 1945 diamo voce alle imprese: nel nostro passato c’è  un grande futuro” questo lo slogan della manifestazione.

Nel 1945 Genova è una città devastata dai bombardamenti, con orgoglio si rialza , si rialzano le saracinesche dei negozi. Ascom parte da qui ed ha partecipato ai mutamenti economici e sociali della città degli ultimi settant’anni.

Ecco la storia di Ascom Confcommercio Genova in pillole

  • L’8 ottobre 1945  viene costituita Ascom nella sede di via Martin Piaggio ed Armando –traverso viene nominato presidente.
  • Nel 1951 Giovanni Maria Solari ( oggi i suoi discendenti COVIM sono ancora associati e dirigenti dell’associazione) diventa presidente nazionale di Confcommercio.
  • Nel 1955 a Genova inizia la costruzione della più grande acciaieria italiana e sotto la presidenza di Callisto Bagnara Ascom fa i primi passi verso la  formazione di alto livello  a favore dei propri associati.
  • Per offrire garanzie di salute agli associati, ascom stipula una convenzione con l’ospedale Galliera.
  • Nasce quindi la Cassa mutua commercianti ed ugo romoli vice presidente Ascom ne diventa presidente.
  • L’importanza dell’Ascom e dei suoi associati e del commercio  si evidenzia con l’elezione del presidente Callisto Bagnara prima come consigliere comunale e successivamente come consigliere regionale .
  • Sono anni di grande sviluppo, Genova cresce ed iniziano i lavorio della soprelevata unico rimedio al traffico
  • Nel 1965 le azioni di ascom per i commercianti  ottengono importanti risultati. Viene approvata la pensione  per la categoria e la disciplina del commercio è portata in Parlamento.
  • I commercianti di Genova sfilano a New York  per il Columbus Day
  • Ascom razionalizza  la sua presenza su tutto il territorio della provincia di Genova  costituendo gli uffici di delegazione
  • Nel 1975 Ascom costituisce Fidicom cooperativa  per il credito ed avvia ISCOT  , centro di eccellenza  per la formazione professionale .
  • Nel 1977 Piero Polastro del Sindacato Grossisti Ortofrutticoli  (allora presso il mercato di corso sardegna) diventa presidente Ascom.
  • Nel 1984 la presidenza dell’Ascom viene assunta da Giorgio Savinelli  che guida con successo l’Associazione   sottolineando l’importanza dell’attività dei dirigenti con il loro volontariato ed il fatto che Ascom lavora per la tutela della categoria
  • Nel 1990  in un delicato momento dell’economia, l’Ascom organizza  un grande convegno sulla portualità alla presenza delle maggiori autorità
  • Nel 1992 Ascom è in prima fila  nella grande manifestazione che si svolge a Roma  per la tutela dei diritti della categoria (Palaeur) dei commercianti
  • Renzo Piano ridisegna  il porto antico  in modo che possa accogliere  le celebrazioni delle Colombiane . in tale occasione Ascom  offre a Genova un progetto di promozione turistica  e commerciale chiamato “in citta ed oltre
  • La presidenza dell’Ascom  è affidata a G.B. Canevello
  • Nel 95 la città  è radicalmente trasformata dalle Colombiane. Il porto antico ospita l’acquario, maggiore attrazione di Genova
  • Ascom festeggia i suoi 50 anni  nel nuovo centro congressi dei magazzini del cotone
  • Nel 1997 Paolo Odone diventa presidente Ascom . con lui l’associazione si avvicina all’importante appuntamento di Genova Capitale Europea della Cultura sottoponendo importanti  proposte per la città e per il turismo “grande idea di città”
  • Nascono i Civ, centri integrati di via ascom, per fornire  anche alle piccole imprese  un efficace strumento per affrontare con successo le dinamiche dell’evoluzione della distribuzione commerciale
  • Ascom fa sua la causa dei lavoratori Fincantieri per il mantenimento  dei cantieri di sestri ponente e riva trigoso
Annunci

GenovaQuotidiana

Agenzia Giornalistica GenovaQuotidiana Partita Iva 02485610998 Direttore Responsabile: Monica Di Carlo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: