Lavoro regione 

Protesta edili, domani incontro tra sindacati, giunta e l’azienda che lavora sul Fereggiano per 5 assunzioni

consiglio-regionale-liguria

Appuntamento domani mattina alle 9,45 in Regione tra l’assessore alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone, i sindacati e l’azienda Pac che lavora sul cantiere del Fereggiano. E’ questo il primo risultato della protesta degli edili, andata in scena questa mattina in Consiglio regionale. L’obiettivo è far assumere nelle prossime ore almeno cinque persone e poi avviare un percorso, per far lavorare nei cantieri aperti sul territorio manodopera locale. “Le gare d’appalto sono state fatte male e al ribasso – accusa il governatore Giovanni Toti – e quindi è difficile poter intervenire. Purtroppo non le abbiamo fatte noi. Per il futuro cercheremo di dare più respiro alle aziende in modo da poter assumere”. Di tutt’altro parare il Partito democratico, che ha attaccato duramente la giunta. “Il presidente e la vicepresidente erano fuori dall’aula durante l’intervento in Consiglio degli edili – accusa la capogruppo del Partito democratico Raffaella Paita – stanno distruggendo il percorso che avevamo fatto nella precedente amministrazione, per impiegare lavoratori locali nei cantieri delle grandi opere. Ho sentito persino un consigliere dell’opposizione dire che sarebbe meglio fare i Consigli a porte chiuse”.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: