Il bilancio del Genova Beer Festival 2015: oltre 3.500 persone a Villa Bombrini

-1

Oltre 3.500 persone si sono trovate a Villa Bombrini tra il 23 e il 25 ottobre 2015 per la prima edizione del Genova Beer Festival. Più di 20.000 gli assaggi di birra proposti, con una scelta di 90 spine a disposizione. Letteralmente presi d’assalto gli stand gastronomici, che hanno servito quasi 6.000 porzioni di cibo.

È stato dunque un successo l’evento promosso dall’Associazione Culturale Papille Clandestine, che ha coinvolto 14 tra i migliori birrifici artigianali italiani, una selezione di produttori gastronomici locali, divulgatori, esperti, adulti e anche tantissime famiglie che hanno approfittato della tiepida domenica e del kindergarten per venire con i bambini. Tre bellissime giornate all’insegna dello stare insieme degustando eccellenze dell’artigianato, in una location con pochi eguali nel capoluogo ligure e che molti hanno scoperto per la prima volta proprio in occasione del GBF.

<Eravamo fiduciosi ma non ci aspettavamo questa risposta – dicono i ragazzi di Papille Clandestine – Questo ci fa molto riflettere sulle potenzialità spesso sottovalutate della nostra città, per noi è una conferma che le buone idee portate avanti con passione impegno e serietà possono dare grandi soddisfazioni>.

<Ci teniamo inoltre a sottolineare che quello che abbiamo accolto è stato un pubblico maturo, consapevole di ciò che vuole consumare e attento alla qualità del bere e del mangiare. Per tantissimi è stata la prima occasione di avvicinarsi al mondo della birra artigianale, una delle nuove eccellenze gastronomiche italiane. Anche la domenica abbiamo riscontrato una grande partecipazione da parte degli operatori genovesi della ristorazione e sappiamo che qualche contatto fruttuoso è già andato a buon fine>.

<Un ringraziamento speciale va a tutti coloro che hanno reso possibile la manifestazione, in primis i volontari, fantastici e instancabili>, concludono gli organizzatori.

Grazie ai birrifici che hanno aderito alla manifestazione, una scommessa alla prima edizione: Birrificio Lambrate (Milano), Birra del Borgo (Borgorose, RI), Birrificio del Forte (Pietrasanta, LU), Birrificio Italiano (Lurago Marinone, CO), Brùton (Lucca), Canediguerra (Alessandria), Civale (Spinetta Marengo, AL), Croce di Malto (Trecate, NO), Fabbrica Birra Busalla (Busalla, GE), Gambolò (Gambolò, PV), Kamun (Predosa, AL), Maltus Faber (Genova), Nadir (Sanremo, IM), Troll (Vernante, CN).

Grazie agli operatori della sezione food: Roberto Panizza del ristorante Il Genovese (via Galata), i ragazzi del Kowalski di via dei Giustiniani, Masetto (via di Canneto il lungo), i Troeggi (via Chiabrera).

Grazie ai relatori del programma di incontri e laboratori: FISAR, Pint of Scienze, Simone Cantoni, Simonmattia Riva, Lorenzo “Kuaska” Dabove, Laura Guglielmi, Edoardo Schenardi di Farmacia Serra, Luca Spigno, ai ragazzi di Pagina2Cento. Grazie alla Cooperativa La Giostra della Fantasia per il kindergarten domenicale. Grazie agli amici del GBF: Compagnia della Birra, Critical Wine, Associazione delle donne della Birra, Vinix e Mo.Bi – Movimento Birra. Grazie ai media partner Mentelocale.it e Radio Babboleo. Grazie infine alla Società per Cornigliano per averci messo a disposizione Villa Bombrini.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: