Il Galata per il Festival della Scienza e visita guidata alla mostra “Mare Nostrum”

ll Galata Museo del Mare partecipa al Festival della Scienza proponendo ed ospitando diversi laboratori per ragazzi. Per tutti i visitatori, alle 15 di domani sabato 24 ottobre, è inoltre prevista una speciale visita guidata alla mostra Mare Monstrum. Non è necessaria la prenotazione.
mostra-galata-museo-del-mare-ph-merlofotografia-150626-4535

In particolare, “Equilibrio: dal sommergibile al web”, ideato dai Servizi Educativi MU.MA in collaborazione con DIBRIS-Università di Genova è rivolto ai bambini 8-14 anni, consente di approfondire il tema dell’equilibrio partendo dal mare per arrivare, attraverso un concetto di navigazione più ampio, fino alla rete e ai social network. Il laboratorio si svolge tutti i giorni del Festival con diversi appuntamenti dalle 10 alle 18, ha una durata di 90 minuti ed è compreso nel biglietto del Festival della Scienza.

Altri laboratori sono Equilibrio di Nash, per affrontare i dilemmi della teoria dei giochi elaborata dal matematico John Nash; Passeggiando sulle sfere, alla scoperta della geometria della realtà che ci circonda; Fotonica in Gioco: le mani in pasta, per imparare a raccontare la luce attraverso il gioco.

Il Galata Museo del Mare ospita anche la mostra The Great Pacific Garbage Patch Il tempo scorre, la plastica rimane, visitabile con il biglietto del Festival della Scienza dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 18, sabato e domenica dalle ore 10 alle ore 19. La prenotazione è obbligatoria per scuole e gruppi. Inoltre, ogni giorno, presso iol Museo si svolgono incontri e conferenze, inclusi nel biglietto del Festival. Si evidenzia in particolare I mostri del mare. L’instabile equilibrio tra la realtà e l’immaginario che si svolgerà giovedì 29 ottobre alle ore 18 per approfondire insieme a Federico Boni i temi e gli spunti affrontati nella mostra “Mare Monstrum. L’immaginario del mare tra meraviglia e paura”. Il calendario completo degli incontri è disponibile sul sito http://www.festivalscienza.it.

LA MOSTRA IN BREVE

Il progetto, promosso dal Mu.MA e curato da Franca Acerenza, Federico Boni, Pierangelo Campodonico, Giancarlo Costa, Paola Marelli, Elio Micco e Valeria Salaris, tratta i vari aspetti mostruosi del mare grazie agli apporti e alla collaborazione di Biblioteche e Musei genovesi in qualità di prestatori di opere, libri e reperti.

La mostra è allestita tra il 1° e il 2° piano del Galata e si articola in tre aree tematiche: l’orrore nel mare; l’orrore del mare; l’orrore dal mare. Sviluppata in sei sale, Mare Monstrum esplora l’orrore e la meraviglia legati all’ambiente del mare così come sono stati immaginati e rappresentati in diverse epoche, culture e società. Il percorso guida i visitatori attraverso un viaggio nell’affascinante e il misterioso, tra meraviglia e terrore, incanto e orrore; un itinerario che si snoda tra creature degli abissi e navi fantasma, resoconti di viaggi nell’ignoto, gorghi paurosi e oceani spettrali, tecnologie per la navigazione infestate dai fantasmi, onde digitali solcate dai nuovi pirati informatici, finte sirene esibite nei circhi e nei freak shows, mummie maledette, per arrivare ai fantasmi degli schiavi e alle orde dei morti viventi.

Il tutto visto e osservato attraverso le lenti spesso deformanti della cultura “alta” e di quella “pop”, delle arti e della letteratura, del cinema e dei fumetti, in un caleidoscopio dove a capolavori dell’arte e dell’artigianato si affiancano oggetti della nostra vita quotidiana.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: