Banda Bassotti alle Poste di Sturla, lo Sportello del Consumatore si prepara a chiedere i risarcimenti

posteitaSe fosse provato che è esistita colpa grave da parte delle Poste nella vicenda del furto al centro di viale Cembrano, la società sarebbe costretta a risarcire gli utenti danneggiati. Ne è convinto l’avvocato Stefano Andrea Vignolo, presidente dello “Sportello del Consumatore”.
Il centro di smistamento postale, uno dei più importanti della città, che gestisce il servizio dalla Foce a Bogliasco, è stato preso d’assalto nella notte di venerdì da una banda con furgoni che non ha lasciato tracce. Migliaia sono le buste e i pacchi spariti. I ladri hanno pure fatto razzia di cartelle esattoriali Equitalia e si teme per la sorte di assegni, bancomat e carte di credito contenuti nella corrispondenza.
Lo “Sportello del Consumatore”, associazione di tutela di consumatori e utenti, lancia l’allarme sulla gravità del fatto e si organizza per le azioni di rivalsa nei confronti di Poste Italiane.
<Il regolamento che l’utente deve accettare al momento della spedizione delle missive prevede una forte limitazione di responsabilità da parte di Poste Italiane – dice Vignolo –, ma come ha già stabilito più volte la giurisprudenza, questa limitazione cade in presenza di colpa grave di Poste Italiane S.p.A. nella sua qualità di professionista del servizio postale>.
<Le prime notizie trapelate dalla stampa sono particolarmente inquietanti – aggiunge Vignolo – poiché sembrerebbe che i depositi postali di viale Cembrano non fossero presidiati da telecamere consentendo alla banda di sottrarre indisturbata migliaia di buste e pacchi. Appare beffardo che nello stesso momento in cui Poste Italiane si abbellisce per il collocamento in Borsa emergano falle così ampie nella gestione del suo servizio basilare>.
Lo Sportello del Consumatore promette di vigilare sugli sviluppi della vicenda e mette a disposizione dei cittadini la propria struttura per i reclami e le richieste di risarcimento del danno.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: