Cgil: “A rischio le condizioni igieniche di scuole per l’infanzia e nidi a Genova”

comune-nido<Da tempo si sta verificando una situazione relativa alla pulizia dei locali delle scuole dell’Infanzia e dei Nidi d’Infanzia del Comune di Genova che è insopportabile. Essa non dipende ne dai lavoratori delle imprese di pulizia ne dai dipendenti del Comune, insegnanti, collaboratori scolastici, responsabili. La responsabilità di questa situazione ricade pienamente ed unicamente su tutti coloro che hanno bandito gare d’appalto, costruite di fatto sul massimo ribasso, che hanno avuto la conseguenza di veder tagliare le ore ed in conseguenza i salari dei dipendenti degli appalti non mettendoli materialmente nella condizione di poter pulire in maniera adeguata i locali degli edifici scolastici> l’accusa viene lanciata da Fp Cgil e Filcams Cgil Genova.
<Nonostante le numerose segnalazioni fatte dai lavoratori delle scuole comunali e dai responsabili delle stesse all’amministrazione comunale, nulla è cambiato – dicono al sindacato -. Funzione Pubblica e Filcams denunciano con forza questo stato di cose e sollecitano un pronto e tempestivo intervento dell’Amministrazione. Non possono i bambini e le bambine continuare a frequentare locali non puliti al punto da essere igienicamente compromessi; non possono i dipendenti comunali essere il parafulmine sul quale si abbattono le legittime rimostranze delle famiglie; non possono i lavoratori degli appalti essere additati come i responsabili della scarsa pulizia. Responsabili di questa situazione sono in prima battuta l’assessore ai Servizi Scolastici ed il dirigente degli stessi ed in seconda ‘assessore al Bilancio ed il Sindaco della città. Se non ci sarà un cambiamento significativo sarà un problema aprire le scuole senza condizioni igieniche minime necessarie e di questa possibile disfunzione dei servizi scolastici altro responsabile non vi sarà se non il Comune di Genova>.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: