Beatles day, il compleanno di John Lennon alla Biblioteca universitaria

Venerdì prossimo, 9 ottobre, alla Biblioteca universitaria, targa ricordo, musica e intrattenimento a cura dei Beatlesiani d’Italia associati.
1553407_10202285404089414_565275598_o

50 anni fa la band che sarebbe diventata tra le più famose del mondo scelse 3 città italiane per il tour: Genova, Milano e Roma. Era il 1965 e molti in città non li conoscevano ancora: i Beatles soggiornarono all’Hotel Colombia di Piazza Principe, oggi Biblioteca Universitaria, dove fecero anche la conferenza stampa per il lancio dei 2 concerti cittadini.

Per ricordare quei momenti e festeggiare quello che sarebbe stato il 75esimo compleanno di John Lennon, il 9 ottobre 2015 l’Associazione Beatlesiani d’Italia Associati dedica alla cittadinanza genovese una serata di musica, arte e cultura in quella stessa location. Si tratta di uno straordinario luogo della città, biglietto da visita per i turisti in arrivo alla Stazione Principe, non ancora sufficientemente noto, dopo la sua “rinascita”. Per questo e per il valore simbolico del luogo per gli appassionati di musica, i Beatlesiani hanno deciso di porvi una targa a ricordo e di invitare a suonare alcune tribute band (White wings e Roller Coaster) per rivivere le atmosfere degli anni ’60-70, che tanto hanno influenzato le produzioni contemporanee. Accanto alla musica, l’arte figurativa: la pittrice genovese Carla Benvenuto omaggerà la Biblioteca con due splendide tele, dal titolo “Yesterday”, dedicate a una delle canzone più note dei 4 baronetti inglesi.
Accanto al Ministero della Cultura, che è il padrone di casa, il Comune di Genova ha patrocinato l’evento tramite l’Assessorato alla Cultura, promettendo la presenza dell’Assessore Carla Sibilla.
Alcune aziende storiche e consolidate nella nostra città hanno apprezzato il progetto, garantendo un contributo all’evento: Dino Calza (sponsor di allora al Palasport), Grand Hotel Savoia, I Provenzali (anche loro compiono 50 anni!), Olmeda, Parodi&Parodi e Totalprint.
I “Beatles day” sono eventi che vengono organizzati dal fans club italiano in molte città per diffondere la conoscenza del gruppo musicale che tanto ha influenzato il costume degli ultimi decenni, creando momenti di divertimento per un pubblico di tutte le età. L’associazione ha sede a Brescia, dove si trova anche il museo dedicato. Il Presidente è il poliedrico Rolando Giambelli, presente all’evento genovese di ottobre, mentre l’organizzazione genovese è di Davide Canazza, sosia di Lennon e musicista.

Carla Benvenuto ha esposto in personali curate da varie Gallerie sia in Italia che in Francia.
Nel 2007 ha progettato “La via del rosso”, storia e uso del pigmento rosso: particolari corsi di pittura all’interno dei Musei genovesi.  Dal 2014 è rappresentata a Genova dalla Galleria San Lorenzo al Ducale, che ha curato la personale -HISTOIRE una storia, tante storie- presso il Museo di Sant’Agostino a Genova. Nel 2015 ha allestito il proprio atelier nei depositi del Museo di Sant’Agostino, dove sta realizzando la mostra personale che sarà inaugurata a febbraio 2016.

Il 9 ottobre regalerà due tele esposte in permanenza presso la Biblioteca Universitaria di Genova: si tratta del dittico -YESTERDAY- (olio su tela , cm 200×150) come omaggio alle parole presenti nelle famose musiche  beatlesiane. Gli strati pittorici e le parole si sovrappongono come palinsesti. Le storie continuano a viaggiare. Per biografia completa: www.carlabenvenuto.it

WHITE WINGS; è  una band di musicisti genovesi che hanno scelto di condividere un progetto musicale legato alla musica dei Beatles e, in particolare, alle sonorità del Paul Mc Cartney attuale.

La band è capitanata dal cantante polistrumentista Mark Aixer, accompagnato da Livio Mastrogiovanni alla chitarra, Giampiero Esposito alla batterista (già Big Fat Mama), Davide Canazza a basso e chitarra, Roberto Ferrari alle tastiere.

I Roller Coaster sono un gruppo di musicisti riunitisi in occasione del tributo a Lennon: Andrea Viacava al basso (Revolver), Mario Riggio alla batteria (Jus Primae Noctis), Fabio Cravino (Six Out) alle tastiere, Claudio Perotti (The Barracuda’s) e Davide Canazza alla chitarra.

Altri musicisti si avvicenderanno per raccontare il genio di Lennon, attraverso una rosa di canzoni scelte dal suo vasto repertorio.

L’evento vuole coniugare la voglia di rilancio di questa meravigliosa location con musica, arte e voglia di stare assieme per condividere un momento ludico-culturale aperto alla città. Ingresso gratuito. La Biblioteca Universitaria è in Via Balbi 40, di fronte alla Stazione Principe (ingresso principale).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: