Cinquantamila per i Rolli Days. Già in calendario le date 2016. Albergatori perplessi sul 2/3 aprile

_DSC9186-1 copiaR Le date in programma sono il 2 e 3 aprile, il 28 e 29 maggio e il 17 e 18 settembre. Ma gli Albergatori di Ascom, Confesercenti e Confindustria sono perplessi per la data del primo evento: <Possibile flop nella settimana dopo Pasqua>

Testo e foto di Monica Di Carlo

Un altro spettacolare successo per i Rolli Days. In cinquantamila hanno voluto, ieri e sabato, visitare le dimore storiche dei genovesi, ammirare gli stucchi e gli affreschi, vedere gli scaloni da cui salivano i potentissimi uomini del “Siglo de oro”. Molti i genovesi, ma tantissimi soprattutto i turisti, italiani e stranieri. Sono stati circa 50 mila, secondo una nota del Comune che riporta dati risalenti alle 17 di ieri e, quindi, sottostimati i visitatori del palazzi dei Rolli. La precedente edizione,  a fine maggio e inizio giugno, si era spalmata su quattro giorni e aveva fatto registrare 100 mila presenze.
Secondo il Comune, <Si tratta di un risultato superiore alla media delle precedenti edizioni che si svolgevano su due giornate.

 Una formula unica che sta diventando un vero e proprio marchio della città, quella dell’apertura straordinaria al pubblico delle dimore insignite della medaglia di patrimonio dell’umanità Unesco. Formula cui ad ogni edizione si aggiunge una novità. Stavolta la due giorni è stata preceduta da “Palazzi in luce”, suggestivo prologo di venerdì 18 che ha letteralmente sorpreso per la partecipazione del pubblico. Via Garibaldi è stata infatti presa d’assalto da turisti e genovesi che hanno avuto modo di ammirare i palazzi illuminati dall’interno. Grande apprezzamento, come è ormai tradizione, per le speciali visite guidate a cura degli studenti e dei ricercatori in Beni Culturali, che hanno illustrato la magnificenza delle antiche dimore. Un segno – questo – che la collaborazione con l’Università degli Studi di Genova è un prezioso patrimonio su cui puntare con sempre maggiore convinzione>.
Sempre secondo la nota di Tursi <Un altro dato da prendere in considerazione è che i Rolli Days stanno diventando un appuntamento in grado di innescare un circuito virtuoso in città. Il week end appena trascorso ha infatti visto lo svolgersi di numerose altre iniziative, dalle Giornate Paul Valéry a Palazzo Tursi e Palazzo Lomellino alla Genova Summer Night con musica classica in Porto Antico, che hanno allargato l’offerta culturale e concorso ad attrarre turisti e visitatori>.
Soddisfatti anche gli albergatori che, però, precisano come i Rolli Dayas siano stati una piacevole sorpresa per i visitatori che, però, in massima parte sono arrivati a Genova per altri motivi. Ad esempio, lo Shipping Week. <Gli indici di occupazione degli hotel nel week end vanno infatti dall’85 al 100 per cento – spiegano in Comune -, al termine di una settimana ottima, grazie anche al traino della Shipping Week. Alcuni albergatori l’hanno definita la migliore settimana dell’anno>.
Secondo gli albergatori di Ascom, Confesercenti e Confinsutria, è il momento di provare il “prodotto Rolli” in bassa stagione, in modo da testarne la reale attrattività. Le date in programma (stabilite, finalmente, con largo anticipo) sono il 2 e 3 aprile, il 28 e 29 maggio e il 17 e 18 settembre. Gli albergatori chiedevano, al posto di quello previsto il 2/3 aprile, un evento a febbraio. Tanto più, spiegano Mafalda Papa, Marco Senatore e Laura Gazzolo (presidenti, rispettivamente, degli albergatori Ascom, Confesercenti e  Confindustria), che la data scelta è quella della settimana dopo Pasqua, che il prossimo anno cadrà il 27 marzo. Difficilmente chi partirà per il ponte di Pasqua sceglierà di spostarsi di nuovo la settimana successiva. Ora, i titolari e i gestori degli hotel stanno concordando una linea comune da portare al tavolo con l’assessore a cultura e turismo Carla Sibilla.
<È stato un week end importante non soltanto dal punto di vista dei numeri – spiega l’assessore  Sibilla – ma anche per la qualità dell’offerta che siamo stati in grado di mettere in campo. Un risultato che è frutto di un prezioso lavoro di squadra in cui il Comune non solo crede, ma promuove e coordina. E’ una dato di fatto che la città sia sempre più viva e interessante. Sono convinta che questo sia un elemento da cui possiamo trarre giovamento in tanti, dagli operatori culturali a quelli economici”. 

Il calendario 2016 dei Rolli Days prevede ulteriori arricchimenti di contenuti>. Tutto perfetto, quindi. Meno la data della prossima edizione. C’è poi la questione dei rolli di Via San bernardo, da troppo tempo esclusi dal circuito mentre la zona avrebbe proprio bisogno di un’iniezione di vitalità.

_DSC9190-1
_DSC9161-1
_DSC9162-1

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: