Il successo dei Rolli Days, gli albergatori chiedono un’edizione a febbraio

per il web

Testo e foto di Monica Di Carlo

Albergatori pronti a proporre sconti per far rimanere a Genova più giorni i visitatori

I Rolli Days sono anche questa volta un grande successo. Gli albergatori di Ascom Confcommercio, insieme a quelli di Confindustria e di Confesercenti, chiedono di “testare” il prodotto turistico esclusivo di Genova in bassa stagione. <Abbiamo proposto all’assessore al Turismo del Comune Carla Sibilla – dice Mafalda Papa, presidente degli albergatori Ascom – di proporre i Rolli Days nell’ultima domenica di febbraio o nella prima di marzo. Si potrà così capire se può diventare un “prodotto Genova” per tutto l’anno. In questo periodo, i turisti sono comunque molti. hanno apprezzato tantissimo i Rolli Days, ma tanti sarebbero venuti comunque>. L’incredibile sistema dei rolli, riscoperto qualche anno fa da Ennio Poleggi e da qualche tempo diventato protagonista di uno degli eventi culturali e turistici della nostra città. ormai sempre più destinazione-città d’arte, potrebbe davvero dventare la peculiarità della nostra città, il nostro simbolo, quello che è la Torre Eiffel a Parigi o il Big Ben a Londra. È una cosa che è esistita solo a Genova e ci discende direttamente da quel “Siglo de Oro” in cui la nostra città raggiunse l’apice della ricchezza e del prestigio. Molti dei palazzi sono in buone condizioni, alcuni sono stati restaurati di recente e altri potrebbero essere riportati alle antiche glorie. Genova potrebbe legare la propria sorte a quella dell’unica industria che attualmente “tira” (pur non essendo purtroppo sufficiente a risollevare le sorti economiche della città) proprio grazie al sistema dei palazzi cinquecenteschi e, quindi, alla sua storia. Il turismo culturale, tra l’altro, è uno dei più “ricchi” e certamente a dargli vita sono visitatori normalmente educati e rispettosidelle cose che visitano e della città in cui arrivano. Si eviterebbe, facendo tesoro dell’esperienza delle città che hanno scoperto la propria vocazione turistica molto tempo fa, di diventare un divertimentificio dando il via a un filone di turismo sostenibile.
<Siamo pronti a lanciare sconti per la seconda e terza notte, in modo che i visitatori restino più a lungo> spiega Mafalda Papa. Si tratterebbe di organizzare un’edizione dei Rolli Days “pirotecnica” in modo da conquistare l’attenzione dei turisti, da convincerli a venire a Genova in bassa stagione. Non è un caso che molte città turistiche organizzino eventi invernali per “riempire” i periodi in cui gli alberghi sono più vuoti. È il caso, ad Esempio, di Lione che in inverno organizza la propria “Festa della Luce”.

Palazzi in Luce

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: