Rally, 94 equipaggi per la 10ª Ronde della Val D’Aveto

Sei WRC e tante altre auto da sogno daranno spettacolo intorno al Monte Penna

4968-ronda val d'avetoBen 94 equipaggi prendranno parte alla 10ª Ronde della Val D’Aveto. Registrata una crescita rispetto all’edizione 2014, un segnale forte per il rallismo ligure, che vedrà i propri migliori interpreti sfidarsi sulla prova speciale del Monte Penna.
Un appuntamento imperdibile per gli appassionati, che potranno vedere in azione ben sei vetture WRC, tra le quali la Hyundai i20 dell’equipaggio Mezzogori-Baldini. Il via ufficiale della gara già nel pomeriggio di sabato 29 agosto, con la sfilata tra le vie del centro storico a partire dalle 18.30. Domenica 30 agosto invece sarà la volta della competizione vera e propria, con i quattro passaggi sugli 11,9 km della prova speciale, i parchi riordino con ristoro gratuito per gli equipaggi ad Allegrezze ed i parchi assistenza sotto lo storico castello di Santo Stefano. Il numero uno sarà applicato sulle fiancate della Ford Focus WRC di Marco Signor e Patrick Bernardi, vincitori nel 2014; i veneti dovranno vedersela con una concorrenza agguerrita. Miele-Spinetta su Ford Fiesta, Pettenuzzo-Tirone su Ford Focus, Bevacqua- Gallotti su Peugeot 206 e Marti-Bentivogli su Subaru Impreza sono tra i più attesi dal pubblico, così come Araldo-Boero su Ford Fiesta R5. Il giovane piemontese, pur non disponendo di una WRC, può sicuramente essere inserito nella lista dei favoriti per il podio assoluto. Un elenco dal sapore internazionale, che conta anche una Super 2000, la Abarth Grande Punto di Reduzzi ed un’altra Fiesta R5, quella di Bertanzon.
Una vettura in classe N4, la Mitsubishi di Gualandi, mentre c’è grande attesa per la spettacolare BMW M3 A8 di Mauro Miele.
Quattro le K11, amatissime dal pubblico: due Peugeot 306 Maxi (“Babu” e Musci), una Renault Clio Maxi (Milioli) e l’Opel Astra di Mariani. Ben cinque le Super 1.6, con quattro Renault Clio (Monteverde, Vigo, Ghirri e Pancrazi) ed una Ctiroen C2 (Tomaino), seguite da una sola R3C, la Renault Clio di Leonardi.
Nove le A7, tutte Renault Clio ad eccezione della temuta Peugeot 205 di Condrò, che andrà ad animare una classe che potrebbe riservare sorprese nella top ten assoluta, data la presenza di “piedi pesanti” come Marco Corona, Volpi, Venturini ed il locale Guardincerri. Otto partecipanti in classe R2B e quattro in A6, attirati dal “Trofeo San Ste” e seguiti da ben quindici N3, classe più numerosa insieme alla N2, anch’essa formata da quindici vetture. A completare l’elenco troviamo una RS4, nove A5, due RS3, due A0, cinque N1, una RS2 ed una vettura storica, la A112 di Lombardi.
L’attenzione ora si sposta su Santo Stefano d’Aveto, pronta alla pacifica invasione dei rallisti, che animeranno per tutto il weekend il borgo ligure.
L’iniziativa è organizzata da Lanternarally coadiuvata dal Gruppo Sportivo Allegrezze.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: