Genova meta più economica per i viaggi d’affari grazie al prezzo degli hotel

PREZZI DEGLI ALBERGHI SCESI DEL 9% RISPETTO ALLO SCORSO ANNO

Terre Brune-reception

Genova, meta più economica per il “turismo business”. Lo rilevazione della Business Travel Survey di Uvet American Express, societa’ del gruppo Uvet specializzata nei viaggi d’affari. I visitatori che arrivano nella nostra città con la “ventiquattr’ore” pagano circa il 9% in meno rispetto all’anno scorso i viaggiatori d’affari a Genova, dove una notte in albergo costa 95 euro. La nostra città è in controtendenza, il che non è esattamente un buon segnale. Significa che gli alberghi devono abbassare i prezzi per battere la concorrenza di altre destinazioni, riducendo il guadagno dei gestori. Questo può influire anche sull’occupazione.
<Esaminando le nostre statistiche sui viaggi d’affari – dice Luca Patanè , presidente del gruppo Uvet, polo distributivo del turismo con un giro d’affari di 2,2 miliardi di euro – abbiamo notato che la ripresa delle trasferte è stata trainata, oltre che dal trasporto ferroviario, anche dal settore alberghiero. I costi di pernottamento sono aumentati soprattutto nelle città che erano già tra le piu’ care al mondo, come New York, Hong Kong, Londra>.
Pernottare per lavoro a Firenze costa mediamente 133 euro, stesso prezzo del 2014. Sono aumentate del 5% circa le quotazioni negli alberghi di Roma, dove una notte costa 130 euro. A Napoli la media ha sfondato il muro dei 100 euro a notte (dai 98 euro del primo semestre 2014 ai 102 del 2015).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: