Uber sospende il servizio e chiede solidarietà sui social

Uber“Oggi è un giorno molto importante per Uber Italia. Qualche settimana fa un’ordinanza cautelare del Tribunale di Milano ha imposto a Uber di cessare temporaneamente le attività riguardanti uberPOP su tutto il territorio italiano, dando 15 giorni di tempo prima di rendere la decisione effettiva. I 15 giorni sono passati.  Per questo motivo da oggi il servizio uberPOP si fermerà, finché non riusciremo a far valere le nostre, e le vostre, ragioni” questa l’emeil inviata da Uber a tutti gli iscritti.

“Aiutaci a non fermare il cambiamento, fai sentire anche tu la tua voce a chi ha il potere di cambiare le cose twittando:L’Autorità dei Trasporti ha aperto al #ridesharing.
Oggi è #lavoltabuona per costruire #lamobilitàdelfuturo @matteorenzi @Uber_Italia – scrive Uber nel messaggio  -. La settimana scorsa l’Autorità per la Regolamentazione dei Trasporti si è espressa, dando ufficialmente il benvenuto ai nuovi modelli che possono migliorare concretamente la mobilità cittadina come il ridesharing. Questo parere è stato sostenuto da tantissimi cittadini, tra cui politici e personalità influenti. Insomma, è nato un movimento che vuole spingere affinché una regolamentazione nuova che prenda in considerazione i nuovi modi di spostarsi e di vivere la città sia stilata al più presto.
Le decisioni dei giudici però sono ugualmente importanti, e Uber non ha intenzione di opporsi ad esse. Noi continuiamo e continueremo a lottare per offrire una mobilità di qualità ed affidabile a chi non trova soddisfazione nelle soluzioni tradizionali. Le decine di migliaia di voi che ci hanno scritto e le numerose associazioni di consumatori che si stanno unendo alla nostra battaglia ci confermano che la strada che stiamo percorrendo è quella giusta”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: