Sentenza pro Uber, i tassisti pronti a manifestare di nuovo

giacop
(Valerio Giacopinelli, Fita Cna)

I tassisti genovesi sono pronti a rispondere all’ennesima sentenza che dà ragione a Uber con una nuova manifestazione. lo ha annunciato stamattina Valerio Giacopinelli, della Fita Cna, durante il corteo organizzato contro il Jobs Act dalla Camera del Lavoro che questa mattina ha percorso le vie del ponente genovese. I tassisti si sono accodati con le loro auto alla protesta con una propria rivendicazione. Giacopinelli ha ancora una volta sottolineato il punto di vista della categoria, che ritiene Uber illegale. Questo, nel giorno in cui un giudice ha annullato la sanzione comminata dalla polizia municipale a un driver genovese e ha dissequestrato il suo veicolo che era stato “fermato” dalla polizia municipale per inosservanza all’articolo 86 del codice della strada che riguarda l’esercizio abusivo del servizio taxi, circostanza non rilevata, invece, dal magistrato che ha aggiunto un’altra sentenza alle molte che in tutta Italia hanno dato ragione alla multinazionale
Giacopinelli ha detto che i tassisti genovesi hanno chiesto di essere ricevuti dal Prefetto e ha avvertito che la categoria sta preparando una nuova protesta per le vie della città.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: