All’Acquario, il giorno della Tartaruga

unnamedDomani, 21 maggio, l’Acquario di Genova festeggia il “Natura 2000 Day” con una giornata di animazioni speciali dedicate a tartarughe e testuggini.

 

Natura 2000 Day è la giornata europea per sensibilizzare i cittadini alla necessità di conservare l’ambiente e le sue risorse, attraverso la conoscenza dell’incredibile ricchezza di biodiversità di alcuni siti naturali. È organizzata dalla Commissione Europea nell’ambito di Natura 2000, la rete ecologica diffusa in tutti i paesi europei per garantire il mantenimento a lungo termine degli habitat naturali e delle specie di flora e fauna minacciati o rari a livello comunitario.

 

Per l’occasione, lungo il percorso dell’Acquario di Genova, nel Padiglione Biodiversità, i visitatori potranno partecipare alle animazioni edutainment per scoprire, in compagnia di un esperto, le curiosità di tartarughe marine e testuggini e le principali cause che minacciano la loro esistenza.

L’iniziativa rientra nelle azioni di LIFEEMYS, progetto cofinanziato all’interno del programma LIFE+ che vede coinvolti l’Acquario di Genova, ente capofila, Arpal, Università di Genova (DISTAV), Parco di Montemarcello-Magra e Giardino Zoologico di Pistoia, con il supporto della Provincia di Savona e della Regione Liguria.

Le animazioni sono inoltre parte della campagna “Occhio all’alieno” lanciata dall’Unione Italiana Zoo ed Acquari (UIZA) di cui l’Acquario di Genova fa parte, con l’obiettivo di divulgare la necessità di fare attenzione, anche nelle azioni quotidiane, alla problematica delle specie aliene invasive. Troppo spesso infatti l’uomo introduce in ambiente naturale specie che provengono da altre zone senza consapevolezza, creando grosse problematiche alle specie endemiche di quell’ambiente. Proprio questi inserimenti sono una delle principali minacce per la biodiversità, seconda solo alla perdita degli habitat.

 

Protagoniste delle attività che si svolgeranno all’Acquario di Genova saranno le testuggini palustri Emys orbicularis inaguna, alle quali da poco la struttura genovese ha dedicato una nuova area espositiva.

I partecipanti potranno ammirare da vicino diversi esemplari di questa specie endemica della piana di Albenga che negli anni ’60 era ritenuta estinta a causa delle fortissime alterazioni del suo habitat naturale. Negli anni ’90 grazie al ritrovamento di alcuni esemplari in natura ha preso il via un progetto di conservazione e riproduzione che dal 2008, anche con il supporto della Fondazione Acquario di Genova Onlus, vede ogni anno il reinserimento in natura in zone protette di esemplari riprodotti presso il Centro Emys di Leca d’Albenga e cresciuti per i primi anni presso l’Acquario di Genova.

Nella vasca i visitatori potranno ammirare anche alcuni esemplari di Trachemys scripta, testuggine acquatica americana che nei decenni passati è stata comunemente venduta nei negozi come animale da compagnia e poi spesso abbandonata negli stagni e nei corsi d’acqua, entrando in competizione con la specie endemica e causando un impatto ambientale negativo per la Emys. Impareranno così in modo semplice e diretto la storia della terstuggine palustre ligure e le minacce rappresentate dal rilascio in natura di testuggini acquatiche aliene al territorio.

 

Nel corso delle animazioni, i partecipanti potranno inoltre approfondire la conoscenza delle tartarughe marine, attraverso l’attività di pronto soccorso che l’Acquario di Genova svolge da anni. In particolare, scopriranno la storia di Elica, un esemplare di Caretta caretta, recuperata dall’Osservatorio Toscano Cetacei al largo di Livorno nel maggio 2013 con una profonda ferita sul carapace dovuta ad uno scontro con un’imbarcazione. Curata dai Servizi Veterinari dell’Acquario di Genova è stata reintrodotta nel Santuario dei Cetacei nel maggio 2014 e, nuovamente ferita a novembre, è stata recuperata dalla Capitaneria di Porto di La Spezia ed affidata alle cure dell’Acquario di Genova dal Nucleo Operativo CITES del Corpo Forestale dello Stato di La Spezia. L’esemplare è oggi temporaneamente ospite della Laguna tropicale della struttura: quando le sue condizioni sanitarie lo consentiranno, verrà rilasciata in mare dotata di rilevatore GPS per poterne seguire gli immediati spostamenti.

Le animazioni, comprese nel prezzo del biglietto, si svolgeranno giovedì 21 maggio nei seguenti orari: 10, 11, 12, 13 con una durata di circa 30 minuti l’una.

 

A maggio, l’Acquario di Genova è aperto tutti i giorni con il seguente orario: giorni feriali dalle ore 9 alle ore 20 (ultimo ingresso ore 18), sabato e festivi dalle ore 8.30 alle ore 21 (ultimo ingresso ore 19). Il prezzo del biglietto: Adulti 24 Euro; Ragazzi (4-12 anni) 15 Euro; Bambini (0-3 anni) gratis; over 65, Militari, Invalidi e Disabili con accompagnatore gratuito: 21 Euro.

 

Informazioni, fotografie e video su tutte le novità e le proposte del mondo AcquarioVillage sono disponibili sul sito www.acquariodigenova.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: