Cronaca 

Controlli dei CC, in manette un taccheggiatore che tenta di scappare in bus, coltivatore di cannabis con 30 piante in un magazzino

Diverse denunce per spaccio e taccheggio. Denunciato anche un cinquantenne ubriaco che ha minacciato con un coltello il titolare di un locale e ha aggredito i militari dell’Arma

I Carabinieri del Comando Provinciale di Genova hanno effettuato servizi di controllo straordinario del territorio al fine di prevenire e reprimere reati nell’ambito cittadino, con l’impiego di 40 carabinieri in uniforme e 20 in abiti civili che hanno identificato circa 200 persone e controllato 50 veicoli.


Nel corso dell’attività sono state arrestate 4 persone:

  • per furto aggravato un 60 enne italiano che aveva asportato da un esercizio commerciale capi d’abbigliamento per oltre 100 euro, dileguandosi poi a bordo di un bus Amt. Veniva successivamente rintracciato e fermato da un equipaggio del nucleo radiomobile in perlustrazione;
  • per evasione, un cittadino marocchino di 20 anni che, sottoposto al regime degli arresti domiciliari, veniva fermato nelle vie limitrofe alla sua abitazione senza un regolare permesso;
  • per produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti, un 40enne genovese, gravato da precedenti di polizia, che aveva creato una serra all’interno di un magazzino a lui in uso, coltivando circa 30 piante di marijuana;
  • a seguito di ordine di carcerazione, emesso dalla locale A.G., un cittadino algerino di 50 anni, gravato da precedenti di polizia, ritenuto responsabile dei reati di violenza o minaccia a P.U.

Inoltre sono state denunciate 6 persone:

  • per detenzione ai fini di spaccio in concorso, tre cittadini senegalesi di età compresa tra 20 e 25 anni. I tre, a seguito di perquisizione domiciliare effettuato in collaborazione con la Polizia Locale, venivano trovati in possesso di alcuni grammi di cocaina, materiale per il taglio e il confezionamento e la somma di circa 4.000 euro in contanti, presumibile provento dell’illecita attività;
  • per furto in concorso in esercizio pubblico, un italiano e un bielorusso che si erano impossessati di merce di vario tipo asportandola da un esercizio commerciale;
  • per resistenza a P.U. e minaccia aggravata, un 50enne genovese che, in evidente stato di ebbrezza alcolica, con un coltello, minacciava il titolare di un esercizio pubblico, opponendo poi resistenza nei confronti dei carabinieri intervenuti per bloccarlo.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: