In evidenza 

Arpal, allerta gialla per neve anche nell’entroterra di Genova dalle 10 alle 24 di domani. Allarme gelicidio

Una nuova perturbazione atlantica raggiungerà la Liguria nella mattinata di domani, giovedì 15 dicembre, apportando piogge deboli o moderate sulla costa, con cumulate anche significative su quasi tutta la regione, elevate a Levante, e neve fino a fondovalle sui versanti padani di Ponente (zona D). Sui versanti padani di Levante (zona E, in particolare la parte più occidentale), i comuni interni del settore centrale (zona B) e localmente anche sulla parte orientale della zona D, il fenomeno più rilevante atteso è, invece, il gelicidio

Si tratta di una precipitazione che “nasce” alle quote più alte in forma solida (come neve) ma, incontrando nella caduta verso il suolo uno strato più caldo, si fonde completamente. Se, poi, in prossimità del suolo, incontra uno strato di aria fredda con temperatura inferiore a 0 °C, le gocce venutesi a formare congelano all’istante sulle superfici.

Sempre per domani da segnalare anche il rinforzo dei venti dapprima forti meridionali sul Levante, poi in rotazione da Nord sul settore centrale della regione fino a burrasca. Il mare sarà molto mosso per onda di libeccio.

Nella notte le minime si sono mantenute di molto sotto lo zero in quota: -6.9 a Monte Settepani (Osiglia, Savona), -5.0 a Tanadorso (Ronco Scrivia, Genova), -4.9 ad Alpe Vobbia (Genova), -4.5 a Monte di Mezzo (Santo Stefano d’Aveto, Genova), -4.4 a Monte Pennello (Genova). Altre minime: Genova Centro Funzionale 4.1, Savona Istituto Nautico 5.6, Imperia Osservatorio Meteo Sismico 7.4, Savona Istituto Nautico 4.5, Chiavari 5.4, Cairo Montenotte -0.5, Pieve di Teco 2.5, Busalla -0.4, Varese Ligure 2.1. Da segnalare che i venti sono generalmente settentrionali, moderati o localmente forti (raffica massima a 67 km/h a Marina di Loano) e che il mare, alla boa di Capo Mele è mosso con temperatura superficiale dell’acqua di 16.7 gradi.

OGGI MERCOLEDI’ 14 DICEMBRE Venti settentrionali forti (50-60 km/h) e rafficati su B, in attenuazione in serata. Condizioni di disagio fisiologico per freddo su B, in attenuazione in serata.

DOMANI GIOVEDI’ 15 DICEMBRE Un’attiva perturbazione determina piogge diffuse di intensità fino a moderata con cumulate significative o localmente elevate specie su C con bassa probabilità di temporali forti. Quota neve in calo fino a fondovalle su D e più localmente su E parte occidentale, 300-400 m su interno B, 800-1200 m su A. Probabili fasi di gelicidio su DE e interno B. Venti forti da Sud-Est su C e parte orientale di B, in rotazione e rinforzo da Nord, di burrasca da Nord su B e parte orientale di A. Mare molto mosso per onda di libeccio. Disagio per freddo su B.

DOPODOMANI VENERDI’ 16 DICEMBRE

Un nuovo impulso perturbato richiama correnti umide sudoccidentali in quota associate a piogge e rovesci sparsi al più moderati, più probabili su A, C ed E. Venti localmente forti (40-50 km/h) settentrionali su AB, in graduale attenuazione nel corso della giornata. Mare molto mosso per onda di libeccio. Locale disagio fisiologico per freddo su B.

La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta.

In caso di eventi intensi, durante l’allerta sarà pubblicato il monitoraggio sul sito https://allertaliguria.regione.liguria.it, inviato anche tramite Twitter (segui @ARPALiguria).

Nelle immagini la cartina con le zone coinvolte nell’allerta (per la zona B sono interessati solo i comuni interni), la scansione oraria e lo scatto del satellite sul Nord Italia alle ore 11.45

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: