Ambiente 

Cinghiale sullo zerbino ucciso, esposto alla procura di Aidaa: «Era sano, non si doveva ammazzarlo»

L’Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente: «Secondo la Asl non aveva la peste suina né altre malattie. Bisognava curarlo»

«Il cinghiale che neri giorni scorsi è stato trovato moribondo su uno zerbino davanti alla porta di un’appartamento a Quezzi non aveva la peste suina ne altre malattie – dicono all’associazione -. La conferma del fatto che il povero cinghiale non aveva la peste suina arriva dai veterinari dell’ASL 3 di Genova che hanno eseguito degli esami autoptici sulla carcassa del cinghiale che dopo essere stato catturato dalle guardie regionali era stato immediatamente abbattuto. Nei prossimi giorni presenteremo un esposto alla procura di Genova per chiedere che si faccia chiarezza sulla vicenda del cinghiale trovato sullo zerbino davanti alla porta di casa di un appartamento del condominio genovese».

In particolare gli animalisti chiederanno di verificare per quale motivo il cinghiale anziché essere curato è stato invece abbattuto.

Nell’area in cui sono stati trovati casi di peste suina tutti gli animali che invadono l’area urbana e dove qualcuno chiede l’intervento delle guardie regionali, gli ungulati recuperati vengono immediatamente abbattuti.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: