Oggi a Genova 

Quasi undici milioni di euro dal Pnrr e dal Pinqua per tre scuole, l’ex Sati del Lagaccio e Villa Lercari Sauli a Sampierdarena

Approvato dalla Giunta Comunale il progetto definitivo, da 970.000 euro, per la riqualificazione come poli di socialità e tempo libero di cinque piazze nel centro storico (piazze delle Marinelle, Monachette, Tenedo, San Pancrazio e vico Nuovo) nell’ambito del Pinqua-Programma innovativo della qualità dell’abitare

Approvati dalla giunta comunale, su proposta del vicesindaco e assessore ai lavori pubblici Pietro Piciocchi, sei progetti finanziati dal Pnrr-Piano nazionale di ripresa e resilienza per un valore complessivo di 10,844 milioni di euro per interventi di rigenerazione urbana e sociale.

Tre i progetti che riguardano altrettanti istituti scolastici genovesi. Con un intervento da 3 milioni di euro, sarà realizzata una nuova palestra con servizi nell’area esterna di pertinenza dell’ex istituto Doria a Struppa, vincolato per interesse storico artistico, oggi sede della scuola per l’infanzia e scuola primaria Doria dell’Istituto comprensivo Molassana Prato.

Con un finanziamento da 550.000 euro, sarà effettuata la completa sostituzione dei serramenti nella scuola Elsa Morante di via Linneo, a Begato, e, con 1,584 milioni di euro, verrà effettuato un intervento di adeguamento alla normativa antincendio e di abbattimento delle barriere architettoniche nella scuola secondaria di primo grado Don Milani-Colombo in salita Carbonara, nel municipio Centro Est.

«Sono interventi importanti – spiega il vicesindaco Piciocchi – che andranno efficientare tre edifici scolastici, migliorandone la qualità anche dal punto di vista dell’accessibilità e implementandone la sicurezza. Oltre agli interventi sulle scuole, interverremo con fondi del Pnrr sull’ex autorimessa Amt nell’edificio ex Sati nel quartiere del Lagaccio, un intervento molto atteso dal quartiere sia in chiave di recupero di posti auto e di un immobile abbandonato da tempo sia di accessibilità dalla zona superiore che insiste su via Ventotene. I lavori potranno partire entro maggio del prossimo anno».

Con 3,44 milioni di euro, sarà, quindi riqualificato l’immobile ex Sati, tra via del Lagaccio e via Ponza, dismesso dalla fine degli anni Novanta, che si articola su quattro piani con accessi indipendenti. È previsto il complessivo recupero edilizio dell’immobile, comprese opere di rinforzo strutturale dei solai e delle travi, oltre alla realizzazione di due nuovi ascensori di servizio all’autorimessa per migliorarne l’accessibilità, compreso il nuovo ascensore tra il parco di Valletta Cinque santi e via Ventotene.

Con un intervento da 1,3 milioni di euro è previsto il recupero dei locali al piano terra della storica villa Lercari Sauli detta “La semplicità” nel quartiere di Sampierdarena, in via Daste. Sarà realizzato un polo per l’aggregazione con spazi polivalenti e caffetteria nell’ambito più ampio della rigenerazione urbana tra Sampierdarena e la Bassa Val Polcevera, al centro di un Pui-Piano Urbano Integrato.

In copertina: Villa Lercari Sauli da Wikipedia. Opera di Bbruno 

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: