Oggi a Genova 

Palazzo di Giustizia imbrattato nella notte con scritte di area anarchica

Gli autori delle scritte scoperti dalle guardie giurate della Lubrani che hanno avvertito la Polizia locale. La Pl ha fermato due persone a De Ferrari, ma i testimoni non le hanno riconosciute. Una era, però, destinatario di un divieto di dimora a Genova. Sulle scritte procedono la Digos e la Polizia Scientifica

È successo alle 3:15. A seguito di segnalazione di un dipendente dell’istituto di vigilanza privata Lubrani, pattuglie di Polizia locale sono intervenute in via Bosco dove erano stati segnalati due individui intenti a imbrattare il Palazzo di Giustizia con scritte riconducibili all’area anarchica.

[Continua sotto]

Le pattuglie hanno fermato poco dopo, in piazza De Ferrari, due soggetti corrispondenti alla sommaria descrizione fornita dai testimoni. A imbrattare il palazzo sono state tre persone incappucciate.

Sul posto sono intervenute anche le Volanti di Polizia e la Digos e, poco dopo, è giunge anche il testimone che però non ha riconosciuto nei soggetti fermati quelli individuati in precedenza in via Bosco. Uno dei soggetti, però, a un controllo ai terminali, è risultato destinatario di un divieto di dimora nel comune dei Genova e pertanto è stato accompagnato per essere fotosegnalato.

Per quanto concerne l’imbrattamento procede personale della Digos e Polizia Scientifica.

È stato avvisato il reperibile Aster logistica per l’invio di una squadra che possa eliminare graffiti e imbrattamento il prima possibile.

Aggiornamento: la ripulitura è già in corso

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: