Oggi a Genova 

Centro storico, la Polizia locale sequestra un coltello e due mannaie da macellaio nell’area della Darsena

Oggi un coltello è stato trovato addosso a una persona controllata nella stazione della metro, il 20 ottobre due mannaie uguali sono state trovate nascoste una sotto le reti dei pescatori sul molo (insieme a sostanza stupefacente), l’altra sotto la copertura di assi di legno della Darsena

Oggi, alle 17:00 gli operatori del Reparto Sicurezza Urbana impegnati in un servizio mirato a contrastare lo spaccio ed il consumo di sostanze stupefacenti nell’area della metropolitana della Darsena, in via Gramsci, hanno fermato un venticinquenne. Quando gli agenti gli hanno chiesto se detenesse stupefacente od oggetti non consentiti, lui ha estratto spontaneamente dalla tasca interna del giubbotto un coltello con manico nero e lama senza blocco, ripiegabile, lunga 20 centimetri. Il ragazzo è stato denunciato per porto di armi e oggetti atti a offendere. Il coltello è stato sequestrato.

Nei giorni scorsi, durante un’operazione ad alto impatto in Darsena, sono state trovate due mannaie da macellaio identiche. Una è stata trovata dal Reparto Sicurezza Urbana sotto la passerella di legno, l’altra dal nucleo Centro Storico del 1º distretto sotto le reti, insieme a sostanze stupefacenti.

[Continua sotto]

Le mannaie sarebbero state nascoste in loco da un gruppo di pusher centroafricani a cui attualmente sta facendo la guerra un gruppo di spacciatori magrebini di recente usciti dalla prigione dopo aver scontato una condanna. Il gruppo dei “vecchi” è tornato in attività, ma ha trovato il territorio occupato dai nuovi “colleghi”. I pusher centroafricani non sono territoriali: ognuno può piazzarsi a vendere dove vuole. I magrebini, invece, si sono messi d’impegno a riprendersi via Pré e avevano già scalzato i centroafricani da molti tratti. Nel frattempo è arrivato il servizio di presidio del territorio della Polizia locale e così gli uni e gli altri si stanno spostando verso la Maddalena dove al momento gli abitanti denunciano una situazione particolarmente difficile.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: