Facce de Zena 

Bogliasco, a 100 anni dalla Marcia su Roma, ricorda con una targa il sindaco della Liberazione Federico Montaldo

Federico Montaldo fu il primo sindaco di Bogliasco dopo la liberazione dal nazi-fascismo. Divenne primo cittadino poiché era presidente del Comitato di Liberazione Nazionale del Comune di Bogliasco – Pieve (i due comuni erano all’epoca accorpati e furono nuovamente separati nel 1946)

Bogliasco ricorda con una targa il sindaco della Liberazione Federico Montaldo a cent’anni dalla Marcia su Roma

Bogliasco ricorda il sindaco Federico Montaldo, primo cittadino della Liberazione dal nazifascismo. Lo fa svelando una targa a lui dedicata sabato 29 ottobre in piazza XXVI Aprile che sarà apposta al muro della biblioteca civica, sul lato che dà sulla stessa piazza.

La data scelta per svelare la targa è il 29 ottobre, solo un giorno dopo la ricorrenza del centenario della marcia su Roma del 28 Ottobre 1922.
Appuntamento alle ore 17 di sabato 28, in piazza XXVI Aprile, alla presenza del nipote omonimo Federico Montaldo che svelerà la targa, del sindaco di Bogliasco e del professor Silvio Ferrari.

[Continua sotto]

Una breve bio di Federico Montaldo:
Montaldo (1900 – 1986) fu convinto antifascista. Non rivoluzionario né un agitatore, ma ostinatamente, visceralmente avversario dei soprusi, delle militarizzazioni, della retorica imperiale, della dittatura, delle marce, delle divise, degli “Alalà!” dei “Saluto al duce”, e di tutta la cornice retorica che Mussolini e i suoi gerarchi, avevano inventato per gli italiani. Avvezzo, anche per la sua professione di avvocato, a cercare di smussare gli angoli, ad esaminare le situazioni con realismo, a trovare la frase, la forma ed il comportamento accettabile, Federico Montaldo nel Comitato di Liberazione Nazionale seppe tenere insieme i diversissimi orientamenti politici presenti, sovente in forte contrasto tra di loro.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: