Oggi a Genova 

Sciopero Ansaldo, negozi chiusi per solidarietà con operai e impiegati

Commercianti, artigiani, agenzie immobiliari hanno tirato già la saracinesca per appoggiare la protesta dei lavoratori di Ansaldo Energia che stanno disperatamente cercando di salvare la loro azienda e chiedono la ricapitalizzazione a Cassa Depositi e Prestiti

[Continua sotto]

Le foto in copertina sono di attività di Sampierdarena che non si sono limitate ad abbassare le saracinesche, ma hanno anche motivato con cartelli e biglietti la loro decisione. Sono passati 11 anni dalla grande protesta organizzata da Confcommercio per Fincantieri, a cui poi aderirono anche le altre associazioni di categoria di artigiani e commercianti. Tutta la città si fermò per impedire la chiusura del cantiere di Sestri.

Comincia anche adesso, davanti al rischio di andare verso la figura di Fincantieri, la consapevolezza delle altre categorie economiche e dei tanti cittadini che sui social commentano manifestando la loro solidarietà ai lavoratori di Ansaldo Energia. Perché senza lavoro la città muore.

Stiamo parlando di oltre 3.300 posti di lavoro (di cui almeno 2.500 a genova), più tutti quelli dell’indotto. Perderli darebbe lo scossone finale alla crisi della nostra città.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: